LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tra prede e cacciatori la bellezza seriale
Quirino Conti
30 maggio 2015 LA REPUBBLICA



DATO per scontato che la Moda, almeno nell'accezione pi classica, ormai l'ultimo dei pensieri per le frange oltranziste di questa modernit, resta da scoprire a quali riferimenti si richiamino le nuove generazioni, mai come ora, invece, "travestite" in stereotipi inderogabili. Da dove muove quest'onda di tic e precetti che, cannibalizzati dallo Stile, a partire dalla rete ma soprattutto dalla strada tende a replicare in innumerevoli copie un misterioso archetipo originario del quale si sono perduti autori e tracce?

Nel passato era stato sufficiente un concerto riconosciuto epocale per diffondere come un contagio i canoni della nuova forma, del nuovo aspetto. Dai pi giovani transitato poi (come sottocultura) fino agli adulti e, al termine del ciclo, a un indistinto conformismo senza et. Eppure, per quanto riguarda ad esempio l'aspetto dei Beatles, quel certo modo di conciarsi era stato ideato addirittura da Cardin; cos come di grande autore erano gli stivaletti e quel modo neomedioevale di pettinarsi con frange pesanti sugli occhi.

E ora? Ora che una nuova ondata di fazioso apartheid giovanilista sta percorrendo l'Occidente? E ancora una volta del tutto distaccata dalla cosiddetta societ civile, come in una vastissima riserva; senza problematiche (per ora) da contrapporre se non quelle rappresentate dal proprio corpo. Strettamente codificata come neppure nell'et dell'oro della Couture: che a non esserci allora, in quelle "misure" perch quelle erano il dogma si sarebbe sembrati fuori dal mondo. Ma ora? Fuori da dove, se non serrati in quei magnifici stereotipi? Giacch magnifici si manifestano: con un culto della bellezza costruita, complessa e citazionista come raramente accaduto.

Le nuove deit, in un eterno ritorno. Giacch le origini restano sempre le stesse: mitiche, eroiche, mitologiche, favolistiche. Come nella bellissima Serial Classic allestita da Salvatore Settis per la nuova Fondazione Prada. Archetipi immutabili, punti di partenza (anche se ignorati) imprescindibili; per riproduzioni praticamente seriali. E come in serie appaiono appunto queste nuove bellezze in trib: tanto da poterle catalogare per formule, tattoo e dettagli. Ricorrenti nelle varianti: dogmatiche e di assoluto fascino.

Loro, le dominatrici, le cacciatrici, le amazzoni neo-esistenzialiste, praticamente semisvestite. Quasi sempre alle spalle; e poi strizzate in un "cortissimo" che comunque scodinzoli. Sotto una selva di capelli arruffati, issate su calzature- basamento che in ogni modo le innalzino (guai a credere solo nella statura!). E loro, gli eterni cacciati, le prede? Con ciuffo complesso e codina d'anatra sulla nuca; sneakers alla Hermes verde menta, fragola o cilestrino. In certi jeans (e solo quelli) attillati e corti esattamente come da precetto; e un guizzo di cintura che sbuchi da sotto qualcosa di leggero. E tutti a quel modo; varianti dopo varianti di un eterno ritorno: da un unico anticlassico (e ormai classico) modello ideale. Per muoversi da semidei dove, ancora una volta, senza avere quegli anni persino patetico parlarne.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news