LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Provincia deve disfarsi dei "gioielli"
Gabriele Guccione
31 maggio 2015 LA REPUBBLICA

A.A.A. vendesi dimora d'epoca appartenuta alla regina di Spagna. L'annuncio apparir presto sulla facciata di Palazzo Dal Pozzo della Cisterna, sede storica della Provincia rinata povera ma con l'altisonante nome di Citt metropolitana. Tanto povera da intonare quello che a molti appare un canto del cigno: mettere in vendita il gioiello di famiglia pi prezioso, la propria sede di rappresentanza, per trovare i soldi necessari per fare quello che fino a poco tempo fa faceva senza sforzi. E cio: garantire la manutenzione delle scuole superiori, l'asfaltatura di 3.200 chilometri di strade provinciali e lo sgombero della neve sulla rete di stradale di montagna.

Servizi pubblici per i quali servono soldi, tanti soldi che prima c'erano e che adesso, sforato il patto di stabilit e abolita la Provincia, il governo ha smesso di mettere in conto: le strade, per, continuano ad aver bisogno di essere rattoppate e le scuole ad essere messe in sicurezza per evitare che caschino in testa agli studenti. Come fare, allora? Vendere, vendere tutto il patrimonio pubblico a disposizione: la Citt metropolitana si prepara a varare un piano per l'alienazione dei propri immobili da 120 milioni di euro che, di fatto, oltre a Palazzo Cisterna, vera new entry nel panorama delle vendite, comprende tutto il patrimonio dell'ex Provincia, tutto meno la nuova sede di corso Inghilterra, anche se a qualcuno era venuto in mente di mettere anche quella nella lista consegnata l'altro ieri al ministero delle Finanze. Il problema si riproporr il prossimo anno, quando non rester pi nulla da mettere sul mercato.

I gioielli di famiglia portati al monte dei pegni sono tanti, spesso immobili di grande valore storico e artistico: c' la Caserma Bergia di piazza Carlina, prima sede dell'Arma dei carabinieri e attuale quartier generale del comando piemontese, ci sono la Prefettura e il palazzo della Questura, ci sono i terreni edificabili di Ponte Mosca (9 milioni) e quelli di Grugliasco. Solo i primi due pezzi, assieme, sono stati valutati tra i 30 e i 40 milioni di euro; la sede della polizia 17 milioni. Negli anni scorsi si era tentato di convincere lo Stato a rilevare Prefettura, Questura e "Bergia", ma senza esito. Ora, per, in aiuto alla Provincia arrivato il nuovo fondo del ministero delle Finanze, Invimit Sgr, dove saranno fatti confluire i tre immobili, altrimenti inalienabili, con la garanzia per gli investitori privati che ci saranno degli "inquilini", statali, che pagheranno affitti regolari e sostanziosi. Il discorso diverso per Palazzo Cisterna: l'immobile stato giudicato alienabile pur essendo stato la dimora d'origine della regina di Spagna, Maria Vittoria di Savoia-Aosta, ed stato valutato circa 40 milioni. La vendita sar fatta in blocco, con tutti gli arredi e le opere d'arte che vi sono all'interno e che dovranno essere mantenuti al loro posto sotto l'occhio vigile della Soprintendenza. L'edificio, uno dei pi ricchi e belli della citt, era stato acquistato dalla Provincia direttamente dai Savoia-Aosta nel 1940 per assicurare allo Stato, si legge nei documenti dell'epoca, il possesso di un palazzo che richiama memorie care al cuore di ogni italiano, e in particolare di ogni piemontese .



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news