LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Dal cantiere per il parking spunta un pezzo di Cittadella
Gabriele Guccione
30 maggio 2015 LA REPUBBLICA



SI sa come va nel Bel Paese, basta smuovere una zolla di terra per far riemergere un tesoro del passato. E cos, per non smentire il modo di dire, sotto i colpi della pala meccanica che sta scavando il nuovo parcheggio sotterraneo di corso Galileo Ferraris, tornato alla luce un pezzo della Cittadella di Torino. Un muraglione del cosiddetto rivellino o mezzaluna "Des invalides": una di quelle fortificazioni triangolari messe a protezione dei bastioni veri e propri che circondavano il Mastio, l'unica vestigia ancora in piedi dell'antica fortezza Cinquecentestesca che protesse Torino durante l'assedio francese del 1706.

La sorprendente scoperta, soprattutto per chi in questi giorni si trova ad affacciarsi sul cantiere dai palazzi attorno alla palizzata blu di corso Ferraris, non era del tutto inattesa per gli esperti: le ricerche storiche e i sondaggi preliminari fatti nel 2009 dai tecnici del Comune e dagli archeologi della Soprintendenza avevano messo in luce la possibilit di fare dei rinvenimenti di questo genere, ma non si sapeva quale fosse l'effettivo stato di conservazione delle strutture, in parte gi demolite a partire dal 1856 per fare spazio al viale alberato ottocentesco.

Che andando a scavare in quel punto si sarebbe incrociato un pezzo di Cittadella era noto da tempo, bastava sovrapporre le carte del tempo con quelle di oggigiorno. In quel punto denuncia il generale Sebastiano Ponso, direttore del Museo "Pietro Micca" non si sarebbe mai dovuto scavare alcun parcheggio. E adesso demoliranno tutto". I rinvenimenti, dopo essere stati rilevati e documentati dagli architetti della Soprintendenza, saranno infatti smantellati per non interferire con la canna del parking sotterraneo e con i lavori di scavo. Una parte delle murature saranno conservate in una sala espositiva che la ditta vincitrice dell'appalto si impegnata a realizzare, cos come gli imbocchi alle gallerie sotterranee di contromina che portavano dal Mastio al forte del Pastiss e che si cercher di recuperare, se non altro verso via Cernaia.

Gli appassionati di Pietro Micca e dell'epopea dell'Assedio del 1706 dovranno chiudere gli occhi per non piangere di fronte alla demolizione del muraglione del rivellino "Des invalides". Ma avranno di che consolarsi con la contropartita, prevista come opera di compensazione, dagli accordi tra Comune e Soprintendenze: un moderno ascensore e una scala saranno costruito a spese della ditta che sta scavando il parcheggio che consentir di rendere fruibile a aperto al pubblico il forte sotterraneo del "Pastiss", nascosto quasi intatto sotto i palazzi di corso Matteotti e via Papacino. "Non si sarebbe dovuto abbattere nulla chiarisce il generale Ponso Ma almeno avremo finalmente un punto di accesso alla "casamatta di controscarpa" del Pastiss". Cio alla fortificazione, costruita nel 1572 e riscoperta nel 1958 dal generale Guido Amoretti, che serviva per colpire alle spalle i nemici che si fossero calati nel fossato della Cittadella e per sventare possibili mine con un articolato sistema di gallerie.

Dal Comune, dove i tecnici dell'assessorato alla Viabilit, guidato da Claudio Lubatti, seguono passo passo il progetto del parcheggio, si tratta di "un'opportunit, per creare spiegano un collegamento accessibile al pubblico con il Pastiss rendendo visitabile l'opera, autentico "unicum" per la complessa ed originale architettura e capolavoro dell'ingegneria e della strategia militare del XVI secolo







news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news