LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Paestum, reperti archeologici alla merc dei ladri
di Angela Sabetta
la Citta di Salerno 30 maggio 2015

Centinaia di casse piene di materiale di scavo stipate nell'ex fabbrica Cirio. Struttura utilizzaata dai senza dimora

CAPACCIO. Una decina di anni fa fu acquistata per circa tre milioni di euro dalla Soprintendenza. Oggi, lex fabbrica di pomodori della Cirio, situata nellarea archeologica di Paestum a pochi passi dai maestosi templi, diventata un rudere fatiscente, spesso rifugio per extracomunitari. E, come se non bastasse, stata divelta la porta in ferro dellex cucina dello stabilimento dove sono custoditi alcuni reperti archeologici di scavi effettuati nel 2005, come risulta da alcuni fogli dove sono annotati i giorni con le attivit eseguite. Reperti che raccontano una pagina di storia lasciati alla merc di chiunque e che, probabilmente, sono stati depredati durante gli anni scorsi.

Non assolutamente difficile avere accesso allo stabilimento. Purtroppo nella parte antistante, che insiste sulla strada principale, in pi occasioni stata forzata una piccola porta in ferro che anche, nei giorni scorsi, era aperta. La stessa Soprintendenza pi volte ha provveduto a sistemare un catenaccio ma puntualmente stato manomesso.

La struttura tuttaltro che inaccessibile. Una volta dentro, basta dirigersi verso la stanza che custodisce i reperti e saccheggiarli. Si tratta di decine e decine di cassette in legno e plastica contenenti i risultati delle attivit di scavo. Su alcune scatole in legno si trovano scritte del tipo Q 14, 23/03/1977 crollo Amb a w del muro A . Su altre ci sono scritte, che fanno riferimento a reperti del Santuario di Santa Venere, in altre al sito di San Nicola nel comune di Albanella. Resti di anfore ed altri oggetti.

Non chiaro il valore di questa ingente mole di reperti. Per viene da chiedersi, a che sono serviti gli scavi (per i quali sono stati spesi dei soldi) se poi i reperti sono stati abbandonati? ipotizzabile, visto la facilit di accesso, che una parte, magari quelli pi importanti, siano stati trafugati dai tombaroli che spesso hanno saccheggiato, in particolare, le antiche sepolture di Paestum che insistono nelle necropoli depredandole degli arredi.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news