LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PADOVA - Assolta a Padova lex Soprintendente Anna Maria Spiazzi
26 maggio 2015 LA NUOVA VENEZIA

Lex Soprintendente per i Beni artistici e storici di Venezia, Padova e Treviso Anna Maria Spiazzi, ora in pensione, stata assolta perch il fatto non sussiste, ieri, dal giudice delludienza preliminare di Padova Lara Fortuna, dopo che il pubblico ministero Bendetto Roberti ne aveva chiesto il rinvio a giudizio per aver trasferito frammenti di affreschi di Andrea Guariento, di Andrea Mantegna e di Antonio Vivarini dalla chiesa degli Eremitani a Padova al Convento di Santa Caterina a Treviso, abbandonandoli poi nel sito trevigiano. I difensori, gli avvocati veneziani Alfiero Farinea ed Elio Zaffalon, prima hanno chiesto il processo con rito abbreviato, quindi si sono battuti per lassoluzione.

I fatti risalgono al 2011, quando nel Museo civico di Santa Caterina venne organizzata una mostra, ma da Padova furono spediti non solo quei quattordici frammenti che dovevano essere ammirati dal pubblico, ma ben tre casse, circa una cinquantina, in modo che fossero restaurati. Gli avvocati Farinea e Zaffalon hanno compiuto le indagini difensive, interrogando numerosi testimoni e depositando i verbali. Don Lucio Guisso, allora parroco degli Eremitani, ad esempio, spiega di aver dato lautorizzazione a trasferire i frammenti: Vennero messi a disposizione della Mostra una decina di frammenti, ma tutti quelli rinchiusi nelle casse avevano bisogno di restauro (lultimo era stato quello immediatamente dopo la seconda guerra mondiale, quando la chiesa fu sottoposta ad un terribile bombardamento), la Diocesi ha dato con il mio consenso lautorizzazione alla Soprintendenza per il restauro. I due legali veneziani, inoltre, hanno dimostrato che sulla base delle circolari del ministero per i Beni culturali, non sussistono dubbi che per lo spostamento temporaneo lautorizzazione sia attribuita alle Soprintendenze di settore, quindi alla stessa Spiazzi. Per gli avvocati Farinea e Zaffalon, quindi, le operazioni di trasferimento e restauro, sono regolari perch autorizzate dalla propriet e di competenza del soprintendente di settore. Per quanto riguarda labbandono, la difesa sostiene che cos non , visto che i frammenti sono stati conservati nel Museo civico di Treviso, in locali adibiti a deposito, allarmati e climatizzati, dotati di servizio di guardiania.

Tra laltro, il 4 agosto 2011, lo stesso anno della Mostra a Treviso, i 14 frammenti utilizzati e in prestito sono stati restituiti alla parrocchia degli Eremitani, gli altri 51, invece, sono stati restituiti il 22 ottobre di due anni fa, dopo il loro restauro e allatto del dissequestro.
Per tutto questo, la difesa ha sostenuto levidente insussistenza di circostanze pregiudizievoli alla conservazione e integrit dei beni in questione, chiedendo lassoluzione perch il fatto no0n sussiste per Anna Maria Spiazzi. E cos il giudice padovano ha disposto.

Giorgio Cecchetti
Invia per email
Stampa
26 maggio 2015



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news