LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Non solo musei quello che attrae la qualit della vita"
Maria Cristina Carrat
06 giugno 2015 la Repubblica




SIAMO una citt turistica, ma a giudicare dal caos che caratterizza ogni alta stagione, di governare il turismo che ci invade e ci consuma, oltre che arricchirci (fino a un certo punto), non siamo molto capaci. Mirella Loda, ordinario di geografia sociale all'Universit di Firenze, autrice di numerosi studi sulle caratteristiche e l'impatto dei flussi turistici nelle citt.

La parola degrado da tempo associata anche agli effetti del turismo, specie nelle citt d'arte. E per, ogni volta che i numeri calano, si grida al disastro, come dopo il 2001. Salvo poi tornare a lamentarsi se in una citt di neanche 400 mila abitanti si riversano ogni anno 11 milioni di persone. Un difetto di analisi del fenomeno?

Sicuramente s. Dalle nostre indagini risulta chiaro: la spinta a visitare Firenze in quanto scrigno d'arte e cultura fortissimo, ma l'immagine della citt che il turista porta a casa diversa: basta un mese di permanenza, per dire che Firenze una citt faticosa, dove non si vivrebbe volentieri. Innanzitutto per due motivi: ci sono troppi turisti, e c' troppo traffico. Fra chi ha preso a noleggio una bicicletta il commento pi frequente stato: non mi sono sentito sicuro', e si parlava del centro Unesco. Alla fine della vacanza insomma, il gradimento estetico si conferma, quello per la citt nel suo insieme no.

Dunque, il troppo turismo rischia di scoraggiare il turismo. Un paradosso?

Fino a un certo punto. A condizionare l'immagine di una citt d'arte all'estero la valutazione della componente pi qualificata del turismo, che dunque andrebbe coltivata il pi possibile. Gli studi dimostrano che se qualcosa di pregiato viene preso d'assalto dalle masse, i fruitori pi agiati lo abbandonano. E non certo questo che Firenze deve augurarsi, perch l'immagine veicolata dal turismo di qualit condiziona anche gli investimenti internazionali, e in generale l'appetibilit economica della citt nel suo insieme.

Dunque, occhio al turismo ricco e colto, a scapito delle masse. Ma come convincere gli operatori che con meno numeri non rischiano?

Mostrando che attrarre meno turisti, che per spendono di pi perch scelgono la qualit, e fanno cose pi interessanti, non si accalcano nel quadrilatero storico ma vivono tutta la citt, fatta non solo di musei ma anche di teatri e cinema, spettacoli ed eventi, spazi pubblici attraenti, migliorerebbe la vita a tutti, ai turisti e agli stessi fiorentini. Con un ulteriore effetto positivo sull'immagine della citt. Perch l'esperienza turistica tanto pi appagante, quanto pi positivo da parte del turista il giudizio sulla qualit della vita dei residenti .

Il sindaco Nardella, e il sottosegretario Borletti Buitoni, pensano di alleggerire il centro storico spostando in periferia pezzi di musei, come gli Uffizi.

Che i turisti vengano solo per andare ai musei, un'idea sbagliata. In realt, la domanda turistica molto diversificata, e gran parte della gente anche se viene qui per l'arte, dichiara poi di aver goduto soprattutto dell'atmosfera della citt, facendo shopping, per esempio, o semplicemente passeggiando o frequentando bar e ristoranti. Perci, pi che di decentrare musei si tratterebbe di diversificare l'offerta, diffondendo su tutto il territorio eventi, spettacoli, occasioni culturali e di intrattenimento di vario genere. Nello stesso tempo, occorre creare condizioni per andare il pi possibile a piedi e in bici, e attrezzare spazi pubblici accoglienti, strade, piazze, giardini buoni non solo per un selfie, ma per sedersi e rilassarsi. Pensare solo ai musei, vuol dire dimenticare che i turisti sono di tanti tipi, e dover poi pagare le conseguenze di questo errore.




news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news