LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campania. Tante realt prestigiose, ma i fondi diminuiscono
Federica Castaldo - Marco Rossi
Corriere del Mezzogiorno 22/7/2015

Caro direttore, abbiamo sperato fino allultimo che nella definizione e distribuzione degli assessorati il settore cultura e spettacolo potesse avere finalmente un interlocutore chiaro e stabile. Un episodio ci teneva con il fiato sospeso, accaduto in occasione della penultima campagna elettorale, quella che vide De Luca perdente contro Caldoro: loccasione fu un incontro in Agis Campania sui temi dello spettacolo e della cultura, De Luca alla mia domanda/preghiera nella qualit di presidente dellassociazione di categoria Sistema Musica e Danza di impegnarsi alla nomina di un assessore allo spettacolo e cultura rispose: se dovessi essere eletto lo faro io! L affermazione preoccup non poco me e tutti gli operatori del settore presenti in sala. Come non essere consapevoli che in una regione storicamente leader in Italia ed in Europa in settori chiave come i beni culturali, la musica e lo spettacolo la mancanza di un assessorato forte e attrezzato in questo ambito si traduce nellassenza di una vera strategia di crescita e di una visione di sistema. Lattenzione della politica alla cultura in Campania sembra esaurirsi nella gestione e nellesercizio della propria influenza verso i suoi enti pi rappresentativi come il Teatro San Carlo, la Fondazione Ravello, il Madre, il Teatro Stabile, dimenticando o peggio considerando una zavorra, la straordinaria vivacit progettuale e creativa, la capacit innovativa e la programmazione originale delle innumerevoli associazioni, fondazioni, orchestre, circuiti teatrali e di danza, cinema, festival che insieme fertilizzano il terreno rigenerandone lhumus, da cui trae linfa e vitalit lintera societ. Le centinaia di organizzazioni attive in ambito culturale, musicale e spettacolare (come evidenziato da una recente indagine condotta dallUnione Regionale Agis) alimentano un indotto di 12.000 unit lavorative, dato che da solo dimostra come il sistema culturale e dello spettacolo campano non possa essere considerato accessorio, se non altro perch grazie alla cultura lintera umanit a crescere e lintera societ a beneficiarne in termini di riqualificazione umana e urbanistica.
Sebbene negli ultimi anni la Campania si sia dotata di due leggi regionali sullo spettacolo dal vivo e sulla cultura, per volont e impegno diretto in fase di emanazione degli operatori capaci di ottenere allepoca della loro emanazione un adeguato riconoscimento, lentamente le loro dotazioni sono state ridotte di un terzo, segno che alla crescita e moltiplicazione di un segmento produttivo che resta tra i pochi a mantenersi vivo e al passo con lEuropa, ha fatto da contrappeso una incapacit a coglierne le capacit progettuali strategiche e il respiro internazionale.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news