LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI-Sottoscritto protocollo per la valorizzazione paesaggistica e la riqualificazione urbana del Parco del Castello
www.puglialive.net, 24/07/2015

Questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Citt, il presidente dellassociazione Comitato Parco del Castello Andrea Guarnieri Cal Carducci e il sindaco di Bari Antonio Decaro hanno sottoscritto il protocollo dintesa per la valorizzazione paesaggistica e la riqualificazione urbana delle aree pubbliche del Parco del Castello, dando cos attuazione alla delibera approvata dalla giunta comunale lo scorso 21 maggio. Lidea di realizzare il Parco del Castello si pone in linea con la visione proposta e portata avanti in questi mesi dallamministrazione comunale, incentrata sullo sviluppo urbano sostenibile - in relazione alla riduzione del consumo di suolo, alla connessione tra le aree verdi, al riuso degli edifici esistenti, alla qualit degli spazi aperti - ed coerente con il Documento Programmatico Preliminare del Piano Urbanistico Generale (approvato con deliberazione di C.C. 75/2011).
La sigla di questo protocollo con lassociazione Comitato Parco del castello, intorno alla quale si radunano 37 associazioni di cittadinanza attiva, d concretezza allapproccio di questa amministrazione al tema del coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali, attraverso unapertura non solo al dialogo ma anche ai contributi propositivi di tutti i soggetti coinvolti - ha commentato lassessora allUrbanistica Carla Tedesco -.Crediamo che le decisioni pubbliche, per essere efficaci, possano e debbano passare da un allargamento il pi possibile articolato delle conoscenze in gioco, di cui sono portatori i cittadini, le associazioni, i movimenti. Laccordo che formalizziamo oggi, ad un anno dallavvio di una mobilitazione spontanea che intendeva porre lattenzione sulla necessaria valorizzazione di una parte rilevante della citt, rappresenta un esercizio avanzato di democrazia in cui da una parte le istituzioni si mettono alla prova intercettando la capacit di azione dei cittadini, dallaltra questi ultimi, partecipando, accrescono il proprio senso di appartenenza alla citt sviluppando nuove virt civiche. Con la formalizzazione di questo atto abbiamo lopportunit di migliorare la qualit della vita degli abitanti della citt vecchia e di tutti i baresi, e di accogliere i visitatori e i turisti nel migliore dei modi, rendendo Bari complessivamente pi attrattiva. Le azioni previste dal protocollo riguardano una molteplicit di temi che saranno affrontati da un tavolo di lavoro interno allamministrazione, coordinato dal settore Pianificazione dellassessorato allUrbanistica, che vedr il coinvolgimento di diverse ripartizioni e settori della macchina comunale (Lavori pubblici, Ambiente, Sviluppo economico). Bari sperimenta cos una forma di collaborazione con la cittadinanza innovativa, che si pone in linea con le esperienze pi avanzate in Italia e allestero.
Sono particolarmente soddisfatto della firma di questo atto - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro - coerente con la nostra scelta di contrastare lo spreco di suolo, in questo caso in unarea di grande valore per la citt, e promuovere il riuso dellesistente. Lanno scorso, mentre il Governo nazionale proponeva una legge per il riutilizzo degli immobili in disuso, una struttura periferica del Ministero avviava la costruzione di un nuovo edificio in unarea di pregio, rischiando un cortocircuito negativo. Lazione congiunta di cittadini e associazioni ha prodotto allora non solo un ricorso ma una proposta allamministrazione comunale per la riqualificazione di quellarea, dimostrando che possibile lottare non solo contro ma anche per qualcosa. Personalmente sono orgoglioso, da sindaco, di partecipare ad un grande progetto di riqualificazione, che spero si concretizzer in parte gi nel corso di questo mandato. Si tratta di un percorso complesso, che riguarda diversi soggetti istituzionali che dovranno dialogare passo dopo passo per raggiungere lobiettivo: intanto ho gi incontrato il sovrintendente, come pure il provveditore e il ministro, ai quali ho chiesto di poter adottare il giardino interno allarea portuale per farne un luogo aperto ai cittadini. In accordo con le due Soprintendenze, ho anche dichiarato la nostra volont, nellambito dei lavori di riqualificazione del Castello, di occuparci della valorizzazione del fossato e delle aree esterne con nuove piantumazioni e la sostituzione dellasfalto esistente con la tradizionale pavimentazione in pietra, cos da rendere uno dei monumenti pi importanti della citt maggiormente fruibile e contemporaneamente renderlo attrattivo agli occhi dei tanti turisti che arrivano a Bari, per imprimere una spinta economica e sociale ad una delle zone pi belle della nostra citt.
Dopo un anno di lavoro - ha proseguito il presidente dellassociazione Comitato Parco del Castello Andrea Guarnieri Cal Carducci - siamo qui a testimoniare come una protesta civica per quanto stava accadendo con la costruzione delle palazzina del provveditorato delle opere pubbliche in unarea cos delicata, sia diventata un ragionamento strutturato. Ci siamo chiesti come poter procedere e il nostro impegno si avvalso del contributo di associazioni locali e nazionali che in questi mesi hanno lavorato al nostro fianco in un dialogo costante con lamministrazione comunale per delineare un progetto condiviso. Oggi firmo come presidente del comitato, consapevole che la mia firma in verit la firma di 37 associazioni. Sono felice ed emozionato perch questo protocollo il risultato del lavoro quotidiano fin qui svolto, che nei prossimi mesi dovr essere intensificato per poter approfondire e definire una serie di aspetti operativi. Lavoreremo per step, con immutato impegno.
Ad un anno dallinizio di questa battaglia - ha aggiunto la presidente del I Municipio Micaela Paparella - oggi condividiamo un momento storico per realizzare un progetto che rivoluzioner non solo lassetto del I Municipio ma dellintera citt. Sento di dover ringraziare tutte le associazioni coinvolte per averci dato la possibilit di lavorare fianco a fianco in vista di questo grande obiettivo.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news