LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovo Museo di Sal. Quante cose importanti non ho trovato esposte
Pino Mongiello
Corriere della Sera - Brescia 28/7/2015

Lallestimento del Museo di Sal da poco inaugurato, il Musa, si presta a unapprofondita discussione. Da salodiano mi chiedo su quali basi debba nascere uno spazio pubblico attrezzato nel quale esporre informazioni e riflessioni riguardanti i luoghi della propria vita, consegnatici dalla storia, da far conoscere, oltre che ai residenti, ai forestieri. Prescindendo dal fatto che non avrei disdegnato una spiegazione del contesto geografico/geologico, sicuramente avrei collocato in apertura di percorso una serie di reperti romani (corredi tombali della Necropoli del Lugone, secc. II-VI d.C.) oggi dislocati in unaltra raccolta, sempre a Sal, presso palazzo Coen, ricordando che il Museo di Gavardo racconta da tempo liter della scoperta degli antichi reperti salodiani, e ne detiene i pezzi pi significativi.
A documentare lantico tesoro pergamenaceo medievale (Bibbia Atlantica, Antifonari miniati), con tutto quel che esso ha significato nella storia del Duomo e della citt benacense, io credo che non siano necessari quattro contenitori in vetro, che lascino vedere solo la copertina in pelle borchiata di quattro preziosi volumi. Potrebbe bastarne uno in esposizione; aggiungerei, semmai, un video che commenti le pagine pi belle, sfogliate dall intervento digitale del visitatore.
Trovo davvero suggestiva la sala dedicata al Duomo, tanto che, forse, lavrei anche arricchita di ulteriori oggetti e documenti. Il tema della cultura (Accademie scientifico-letterarie) e della filantropia nella promozione dellassistenza (Monte di piet e Lazzaretto) e dellistruzione (si pensi solo al collegio dei Padri Somaschi!) avrebbero bisogno di una maggiore attenzione.
SullOttocento e sulla lavorazione del cedro sorvolo. Mi preme, invece, porre laccento sulla trasformazione epocale/strutturale che Sal visse dopo il terremoto del 1901. Si aprirono allora diverse aspettative e si impost la nuova economia del turismo. Vie e mezzi di comunicazione, passeggiate a lago modificarono profondamente lassetto urbano e il paesaggio. Sal punt, prima tra tutti i centri lacustri, ad aggregare lintero Lago di Garda per promuovere il turismo e le attivit sportive sullacqua. Ancora una volta, per parlare di Sal si comprende quanto sia necessario aprire lo sguardo a un contesto gardesano ben pi ampio, oltre lambito cittadino.
Mi rendo conto che sto correndo, ma mi preme accennare allepisodio della RSI. Su questo tema le ferite non sono del tutto rimarginate. Eppure, io trovo facile, ed anche comodo, non prendere posizione. Anzi, si prende posizione tacendo. Per esempio, pur rispettando la problematicit delle scelte soggettive dei giovani di allora (la frase di Italo Calvino contenuta nel Sentiero dei nidi di ragno calzante!), non si possono trascurare alcuni drammatici dati oggettivi: la RSI mantenne in vigore le leggi razziali, e lamministrazione della RSI organizz le deportazioni dei condannati allo sterminio. Almeno su queste cose il giudizio storico potrebbe essere condiviso.
Chiudo con una nota personale, accennando alla Civica Raccolta del Disegno: la vera novit che Sal pu registrare nellacquisizione patrimoniale di opere darte degli ultimi trentacinque anni. Io credo che, con legittimo orgoglio, il mio nome (allora ero assessore alla cultura che dialogava con gli artisti e i critici dellarte) possa figurare con quello di Attilio Forgioli e di Flaminio Gualdoni tra i fondatori di questa Raccolta. Cos come sarebbe importante ricordare che gli inizi di quellavventura furono sostenuti finanziariamente da sette cittadini salodiani i quali credettero alle nostre fantasie. Pregherei, dunque, gli organizzatori dellallestimento del MuSa di rimediare a questo peccato di omissione. In tal modo si potr realizzare nei fatti quella che il Direttore del MuSa ha sempre dichiarato voler ottenere: la condivisione della conoscenza. Unoperazione importante come quella del MuSa dovr, infine, passare al vaglio di una verifica finanziaria. Io auguro che i conti della gestione tornino. Mi chiedo se siano state fatte previsioni di marketing. Tutto ci premesso, faccio voti perch questavventura (con i dovuti aggiustamenti) abbia lunga vita.



news

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news