LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

POMPEI - INTERRUZIONE di pubblico servizio.
Antonio Ferrara
28 luglio 2015 LA REPUBBLICA


La Procura della Repubblica di Torre Annunziata lavora a un'ipotesi investigativa ben precisa, dopo la clamorosa protesta di venerd 24 luglio, quando un migliaio di turisti rimasto fuori dai cancelli degli scavi di Pompei per un'improvvisa assemblea sindacale.

Un'indagine delicata, dalle tante implicazioni. Perch si misura con il delicato tema dei diritti dei lavoratori, con le garazie sindacali. E si sviluppa mentre nel Paese e in parlamento riprende fiato la richiesta di porre dei limiti al diritto di sciopero, o quanto meno a regolamentare in maniera pi stringente le forme di protesta sindacale. Il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata Alessandro Pennasilico sta ricostruendo scelte e comportamenti dei protagonisti della protesta.

In questa fase si sta procednendo alla raccolta di materiale, di documentazione, sia relative alle modalit di convocazione delle assemblee sia in riferimento a tutti i protagonisti della vicenda.

La procura vuole insomma capire bene ruoli e compiti di ciascuna delle persone coinvolte, chi ha deciso la protesta, come stata decisa, chi si dato da fare per mettere in atto le varie manifestazioni.

L'ipotesi di reato di interruzione di pubblico servizio, secondo gli inquirenti, va verificata anche in considerazione delle particolari condizioni di Pompei, un sito quotidianemente visitao da almeno 8 mila turisiti al giorno, con picchi di 15 mila persone nei periodi di maggiora affluenza come luglio e agosto. Il diritto a svolgere le assemblee all'inizio o al termine dell'orario di lavoro - sostengono i rappresentanti sindacali protagonisti della protesa - garantito: Il tema principale dell'assemblea - hanno detto la Cisl Funzione pubblica di Pompei - era sull'organizzazione del lavoro e l'organico della soprintendenza, nell'interesse di ottimizzare le risorse umane in servizio, sia per la vigilanza che amministrativo e tecnico, al fine di assicurare maggiore fruibilit del sito all'utenza internazionale, riconoscendo al personale un beneficio morale ed economico per l'impegno di lavoro che riteniamo sia di 50 volte superiore ai parametri ordinari.

Fin qui la difesa dei sindacalisti "ribelli". Nei prossimi giorni il procuratore Pennasilico e i suoi pubblici ministeri valuteranno fatti e posizioni, per far luce su una vicenda che ha provocato enormi disagi ai visitatori e che stata definita un danno incalcolabile dal ministro dei beni e delle attivit culturali e del turismo Dario Franceschini.

Gi altre volte la magistratura ha puntato l'attenzione sui disagi provocati agli utenti da improvvise chiusure dei cancelli degli scavi di Pompei. Ma questa volta la procura intende andare fino in fondo.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news