LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Rota: Podest e Ragione saranno lExpo di Mantova
01 agosto 2015 GAZZETTA DI MANTOVA



Adesso, con il cambio di amministrazione, ci sono idee pi chiare e coerenti sul futuro del Podest. Dopo le scoperte fatte in seguito al terremoto Mantova avr un qualcosa di pi rispetto ai Gonzaga.

Italo Rota, l'archistar progettista del recupero del palazzo dalla facciata rinascimentale e dal cuore medievale, parla del futuro dell'edificio. I lavori sono fermi da quattro mesi in attesa del via libera della sovrintendenza al progetto esecutivo rivisto e corretto: In questi giorni il Comune lo consegner alla sovrintendenza - annuncia Rota - e poi aspettiamo il via libera. Il lavoro fatto stato molto bello e stimolante: invece di aspettare le risposte da tre sovrintendenze diverse c' stata una collaborazione con loro e tra di loro, un fatto abbastanza raro.
Una volta che il cantiere riaprir si dovr recuperare il terreno perduto; i lavori dovrebbero terminare nell'ottobre 2016, dopo 30 mesi dall'aggiudicazione dell'appalto, ma ci dovrebbe essere uno slittamento in avanti: Non ci sono problemi di finanziamento e, quindi, potremo procedere spediti assicura l'archistar che tiene a sottolineare un aspetto: Otto mesi dopo l'aggiudicazione c' stato il terremoto e questo ha cambiato tutto, dato che il Podest risultato l'edificio pi danneggiato della citt; questo, per, ci ha permesso di fare delle grandi scoperte: quei nuovi affreschi sconosciuti e ritornati alla luce un patrimonio che va condiviso con i cittadini e i visitatori.

Il problema questo: quale destinazione dare al palazzo recuperato: il lavoro che ci aspetta tutti insieme nei prossimi mesi; sar stimolante trovare soluzioni che facciano quadrare tutti gli interessi. Non bisogna fissarsi su idee consolidate, servono idee originali, che sono gi sul tavolo, per un matrimonio duraturo e sostenibile con quel tipo di manufatto. L'idea quella di trasformare il Podest in uno spazio espositivo e di sfruttare la parte pi alta, la torre, come salotto da dove ammirare la citt a 360 gradi. Sar un cantiere diverso dal solito e faccio appello al buon senso per non distruggere il palazzo evitando interventi invasivi.

E spiega: Il suo uso va immaginato con palazzo della Ragione: Podest e Ragione sono un tutt'uno, tant' che daranno alla citt quello spazio di cui ha bisogno: non serve l'ennesimo museo d'arte, ci sono tante altre cose che producono futuro se si hanno eccellenze. E Mantova le ha: mi riferisco, ad esempio, al cibo e alla sua filiera, al paesaggio, all'agricoltura e alla sua interazione con la cultura. E nel Podest, palazzo pubblico per eccellenza per il suo essere stato il centro del potere laico, la citt dovr mettere dentro tutte le attivit che riuscir a mettere in moto. (Sa.Mor.)




news

01-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news