LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

POMPEI - "Progetto Pompei", la pioggia di euro bagna sempre i soliti
Maria Bertone
CRONACHE DI NAPOLI - 4 agosto 2015

Negli Scavi il vizietto' della 'somma urgenza'. Il grosso degli appalti a Perillo, Forte, Samoa e Atramentum. Tutte ditte campane

A voler essere cattivi potremmo parlare di lapsus freudiano'. Invece siamo buoni e diciamo che, quando ieri mattina Vincenzo De Luca, all'inaugurazione della Palestra Grande negli Scavi di Pompei, ha annunciato entusiasta "Ora avanti con il Grande Progetto, una miniera d'oro che dobbiamo valorizzare appieno", volesse riferirsi all'importante volano del turismo in una regione come la Campania. E non agli appalti milionari che da tempo girano intorno all'area archeologica pi importante d'Italia. Eppure quelli esistono, incidono, influenzano, dettano i tempi del Grande progetto'. E destano finanche l'attenzione dei magistrati, che non si lasciano sfuggire nulla. Del resto in ballo non ci sono bruscolini, ma ben 105 milioni di euro tra fondi Fesr e nazionali, con i quali si dovrebbe arrivare alla riqualificazione del sito archeologico di Pompei entro dicembre 2015. Mission impossible, visto che la spesa ferma a 40 milioni e al 30 giugno sono state bandite gare per 130 milioni di euro che difficilmente potranno concretizzarsi' in tempo. Dal sito del Grande progetto', per il momento, possibile prendere visione di quanto stato fatto nel 2013 e nel 2014. Chi l'ho ha fatto e quanto stato pagato. A scorrere l'elenco degli affidamenti salta subito agli occhi che ci sono delle ditte che hanno lavorato spesso (e volentieri). Come la Perillo Costruzioni generali srl, che si aggiudicata le opere di consolidamento e i restauri del Criptoportico, della casa dei Dioscuri, della casa di Sirico, dell'Idrogeo, nel 2013. Anno in cui la Forte Costruzioni e Restauri ha messo mano alle Pareti rosse e alla Casa del Marinaio. Nel 2014 invece ha lavorato per tre volte l'Ati Samoa Restauri-Atramentum' (Regio VII, Regio VIII, Casa della Fontana Piccola) e si rivista la Perillo in Ati con Atramentum (Regio II). Non solo. Queste ditte non si sono limitate a vincere le gare d'appalto per il 'Grande progetto' ma hanno spesso avuto modo di lavorare nell'area archeologica attraverso la procedura della somma urgenza. Piccoli interventi, cio, eseguiti con affidamento diretto. Altra curiosit: Perillo, Atramentum ma pure Caccavo srl e Kairos sono amministrate (o comunque hanno nel capitale) da campani. E campane sono le procure che nel tempo hanno acceso i riflettori sui lavori a Pompei: quella di Torre Annunziata e quella della Corte dei Conti che stanno indagando sull'ex commissario Marcello Fiori (oggi leader dei club Forza Silvio), su diversi funzionari ministeriali e regionali, e sulla Caccavo srl'. Che comunque continua a lavorare.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news