LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VIAREGGIO - Effetto dissesto. La citt perde pezzi Ecco i servizi chiusi o a rischio
di VALENTINA LANDUCCI
13 settembre 2015 IL TIRRENO




Ieri mattina due turisti sul Ponte di Pisa osservavano con un certo interesse la Torre Matilde. Chiusa e ricoperta di erbacce. L'hanno anche fotografata e magari, nonostante il degrado tutt'intorno, avrebbero gradito visitarla. il pi antico - e unico - monumento cittadino. In pochi se lo ricordano. E chiuso da pi di due anni perch in Comune non si trovano 50mila euro per rimettere in sesto l'impianto elettrico e utilizzarne gli spazi almeno per gli eventi espositivi e qualche iniziativa culturale. Non il solo edificio, in citt, che soffre di questo male. Una patologia che potremmo chiamare, semplificando molto, dissesto.
Il Comune ha dichiarato ormai un anno fa (il primo compleanno ormai vicino) il crac e i soldi per garantire servizi, sistemare i propri tesori, organizzare manifestazioni non ci sono pi. Ma, appunto, pur corretta, questa sarebbe una spiegazione parziale. Perch i problemi della Torre Matilde, come quelli di Palazzo Paolina o del teatro Jenco (solo per parlare degli edifici cittadini inaccessibili e inutilizzabili), vengono da lontano e con il dissesto si sono "solo" aggravati. E visti attraverso la "lente" della voragine dei conti del Comune appaiono irrisolvibili. Con un'aggravante. A farne le spese sono soprattutto i giovani e giovanissimi ai quali la cattiva amministrazione e il dissesto hanno impoverito del loro futuro: niente gite al museo archeologico, basta spettacoli al teatro comunale, addio (forse) anche alla possibilit di utilizzare impianti sportivi pubblici. Come la Torre Matilde, cio chiusi e inutilizzabili da parte dei cittadini, sono - come detto - anche altri edifici e servizi. scomparsa dalla mappa delle possibilit culturali del viareggino e del turista una visita al Museo archeologico Blanc di Villa Paolina, come pure al Museo degli strumenti musicali che porta il nome di Ciuffrida, ospitato nella stessa sede. La villa chiusa e verrebbe da dire inspiegabilmente perch, pur essendo noti da anni i problemi di agibilit e stabilit di alcune strutture, non c' uno straccio di comunicazione ufficiale sul perch l'edificio e i musei non siano pi fruibili. E sulla vicenda si moltiplicano gli interventi degli esponenti politici locali. Rinviata a data da destinarsi anche la possibilit di rimettere piede dentro il teatro Jenco, chiuso da circa un anno: una struttura piccola ma di fatto l'unico teatro pubblico della citt che consentiva anche a gruppi teatrali amatoriali, associazioni culturali e anche scuole una fruizione a prezzi accessibili. Se poi a qualcuno venisse in mente di andare a consultare l'archivio storico della citt per avere notizie sui primi stabilimenti balneari, sull'incendio della Passeggiata di inizio Novecento, sulle visite del Re in citt - giusto per fare qualche esempio - per ora almeno sar meglio lasci perdere: il Centro e tutte le sue memorie sono "congelate" nelle ormai inaccessibili stanze del secondo piano di Palazzo delle Muse. Anche qui tutta colpa dell'inagibilit dell'edificio che va di pari passo con la sostanziale cancellazione del settore "Centro documentario storico" dalle funzioni dell'amministrazione comunale.
Tra poco pi di due settimane la citt non avr pi neppure un suo centro congressi: la societ pubblica del Principino - realt importante per il turismo ma anche edificio storico di pregio e simbolo di Viareggio - in liquidazione da anni e ormai arrivata al capolinea. Si chiude e addio sogni di gloria che pure ci sono stati. Meno rilevante dal punto di vista culturale, certamente significativa da quello sociale la "scomparsa", fuori dalla partita degli edifici, degli scuolabus: il servizio al momento non stato garantito alle famiglie che dalla prossima settimana manderanno nelle scuole cittadine i propri figli. Colpa dell'aumento del 200% della tariffa per il pulmino che gi alcuni mesi fa aveva portato a decine di disdette. Ancora tutta da definire infine la partita degli impianti sportivi. Che ha un doppio binario. Uno legato al fallimento della societ del Patrimonio in base al quale definire se gli impianti - dagli stadi di Viareggio e Torre del Lago al PalaBarsacchi passando dalla piscina - finiranno all'asta o torneranno nelle mani del Comune che riaffider alle societ sportive - con apposito bando - le gestioni. L'altro al tema dell'agibilit degli impianti che in molti casi non c' e richiederebbe interventi importanti. La situazione al momento di grande incertezza. Per le societ sportive e per le famiglie che aspettano di sapere se i propri figli, quest'anno, potranno dedicarsi allo sport che amano oppure no.




news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news