LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GROSSETO - Per Maiano e Cavallerizza la buona volont frustrata
di Maurizio Bernardini
11 settembre 2015 IL TIRRENO


GROSSETO L'una stata strappata al degrado nel 2009, ha "respirato" per un po' grazie al cinema all'aperto e poi, finita l'esperienza, tornata alla sporcizia e all'abbandono del passato. Nell'altro c' ancora qualche rifinitura da fare, i suoi spazi non sono stati occupati da alcun progetto e di pochi giorni fa la notizia dell'ultima di una serie di devastazioni agli arredi urbani nuovi di zecca. L'arena Cavallerizza e il Bastione Maiano: investimenti ma soprattutto idee a lungo rimasti tra i flash di iniziative spot. Il Comune qui ha agito ma qualcosa non funziona. L'arena Cavallerizza. Tirata a lucido dal Comune l'ultima volta nel 2009, per una spesa di 49.000 euro, l'arena Cavallerizza, accomodata sulle Mura dietro piazza del Sale, c'ha messo un paio d'anni a tornare fatiscente, una volta chiusa l'esperienza dei film d'estate. Ricaduta vittima di vandalismo e incuria, stata risistemata, stavolta con l'aiuto di cittadini volontari, lo scorso maggio. Lo spazio resta per ancora tutto da riempire di contenuti, idee, proposte. Cinema all'aperto? Eventi? Area allestita per famiglie? Tutto meglio del vuoto. Il Bastione Maiano. Candidato ad essere l'esempio pi evidente di un timido segnale di ripresa delle Mura, il Maiano il bastione pi antico, risalente al 1574. Dal 1870 al Dopoguerra stazione dell'acquedotto cittadino, poi uno dei punti pi pittoreschi della passeggiata dei grossetani. Diversa la storia in tempi pi recenti. L, nel 1997, viene recuperata la salma di un quarantasettenne. Sempre l, otto anni pi tardi, le forze dell'ordine scovano un "cimitero dei furti" fatto di portafogli e documenti gettati tra la sporcizia dopo esser stati ripassati a dovere. Scrivi del Maiano e tornano alla mente infinite liti degli amministratori su come recuperarlo. Il progetto della giunta Valentini (1994) non va in porto: fioccano cause e contenziosi. Prima tra gli architetti coinvolti, poi tra le ditte affidatarie. caos pure nei pareri delle Belle arti: tre soprintendenti danno il via libera al piano originario, uno lo boccia. Il rilancio si arena. il 2012 quando l'assessore con delega alle Mura, Giuseppe Monaci, annuncia il ritorno in scena del bastione: 293.000 euro di lavori. Via il cilindro in cemento armato che sarebbe servito a costruire un ascensore (bocciato dall'ultima soprintendente dopo esser stato promosso dai tre predecessori) pulizia dell'area e terrazza panoramica. Lavori conclusi a fine 2013. Mancano le scalinate d'accesso dalle piazze alte al bastione: devono essere due e dal Municipio parlano di qualche settimana per completare l'opera. Oggi la scala una sola (l'altra stata richiusa) e, nonostante i lavori siano a buon punto, deve ancora essere inaugurata. Per il Maiano che verr il sindaco Emilio Bonifazi ha le idee chiare: nessuna caffetteria (pi volte richiamata nelle ipotesi del Comune, ma indigesta alle Belle arti), ma utilizzo degli spazi interni al bastione, alla troniera e all'acquedotto. Progetti che appartengono a un imprecisato futuro. Pi vicina nel tempo, invece, sembra essere l'installazione di altre 13 telecamere, oltre alle due gi attive nella zona. Baster? Il percorso archeologico. Chi non ha mai visto il becco di un quattrino e nemmeno l'eco di un'idea invece la passeggiata archeologica nata negli anni Sessanta sulla lingua di Mura che va dal bastione della Rimembranza al ponte di via Saffi. Un corridoio pieno zeppo di reperti etruschi e romani provenienti da villa Passerini e da decenni alla merc di qualche sbandato. L la mala gestione di un patrimonio storico e culturale, protratta lungo diversi lustri, s' fatta sentire e regna, ancora oggi, indisturbata. Cos come l'idiozia di chi semina vandalismo e sciatteria. L'ultima "chicca" del maggio scorso: un'antica vasca romana danneggiata senza un perch. Pure in quel caso fioccarono proposte di pancia: spostiamo i reperti altrove disse qualcuno dal Comune. Non occorre a nulla obiettarono altri. Poi il torpore. Sullo sfondo, c' sempre lui, l'antico esagono. Un simbolo da rispettare, accudire, sostenere. possibile farlo tutti assieme. Le idee non costano nulla. E sono preziose. Pi di qualche mutuo inghiottito dalla burocrazia. Pi di qualche capitolo di bilancio. Perch i soldi per realizzare un'opera, nonostante i continui tagli agli enti locali, con la buona amministrazione possono esser rimediati. Ma senza una linea di pensiero ben definita sono gettati al vento.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news