LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - La Soprintendenza: Italia senza futuro, la cultura a zero euro
di Mario Neri
19 settembre 2015 IL TIRRENO

L'architetto Marta Ciafaloni sul crollo alla chiesa di San Francesco: da anni senza manutenzione per colpa dei tagli del governo. Il parroco: "Fare presto, con le piogge rischio di nuovi cedimenti". Ma per una settimana chiesa off limits

PISA. Se ha ceduto una trave in una cappella, c il rischio che anche altre possano crollare, quindi padre forse sarebbe meglio che chiudesse tutto il transetto ed evitasse di farci andare persone. Vede, io sono qui da 23 anni, tutto il tetto avrebbe bisogno di una revisione, ma non si sono mai trovati i fondi per farlo.

Padre Tomasz Rylko, parroco polacco qui da molti anni, sgrana gli occhi, quello che gli sta dicendo Marta Ciafaloni quasi una sentenza senza appello, e lo stesso verdetto ieri arrivato anche dallordinanza del Comune. Nella Chiesa di San Francesco niente messa per una settimana, almeno finch i tecnici della Soprintendenza e la Protezione civile non avranno capito lentit del pericolo per poter delimitare con precisione la tomba del conte Ugolino e larea off limits. E poi servir un mese per il ripristino. Il tetto si sfaldato proprio sotto quella volta, ma qui ad ogni pioggia colano rivoli dacqua su tutti i muri, lorditura lignea delle travi deve essere quasi marcia, aggiunge Ciafaloni. appena entrata per il primo sopralluogo.

"La nostra battaglia per i beni culturali a zero euro"
Viaggio nella Chiesa di San Francesco a Pisa dopo il crollo del tetto. Abbiamo assistito al sopralluogo di Marta Ciafaloni, architetto della Soprintendenza dei beni architettonici e paesaggistici. I tagli stanno minacciando il nostro patrimonio, arriveremo a un punto di rottura in cui la situazione di incuria sar irreversibile. Il parroco Tomasz Rylko indica la volta sopra la cappella del conte Ugolino dove c il cedimento: Temo per i turisti

Architetto della Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici di Pisa, il funzionario responsabile dei cantieri pi importanti. LArsenale delle Navi romane, la Certosa di Calci, la chiesa di Santo Stefano ai Cavalieri e appunto San Francesco compongono ormai un lessico famigliare e affettivo che si sta sgretolando. Ferite che non riesce pi a curare. Interverremo il prima possibile, gi luned spero - dice - ma vede, siamo disarmati. La nostra battaglia per la salvaguardia la facciamo a zero euro, da tre anni non riceviamo nulla, neanche un soldo per la manutenzione straordinaria e ordinaria.

Molti dei progetti di restauro gi pronti non vengono finanziati. Anche su San Francesco, ad esempio: negli ultimi anni due emergenze, un crollo nel chiostro e uno agli archetti della facciata laterale. Guardi, fuori ci sono ancora le transenne, dovremmo salire e restaurare gli archi pericolanti ma non abbiamo soldi, e nel cortile, sotto le volte, non abbiamo potuto far altro che posizionare delle reti anti crollo. Ci sarebbe un progetto esecutivo pronto da un anno e mezzo ma non mai partito per mancanza di fondi.

Durante la visita alla chiesa duecentesca dei Francescani, Ciafaloni telefona al ministero, alla direttrice regionale Paola Grifoni, allassessore Andrea Serfogli che per primo mercoled sera lha avvisata. Vorrebbe far partire subito i lavori, ma confessa di essere disillusa. Dalla Melandri in poi abbiamo avuto solo tagli fino allazzeramento di risorse e personale. Non attribuisco responsabilit a Franceschini, che si speso per finanziare il recupero delle Navi e della Certosa, ma contro le Soprintendenze si scatenata una campagna denigratoria. Ogni riferimento a Matteo Renzi assolutamente voluto. Veniamo additate come strutture polverose e inefficienti. Certo, ogni categoria ha le sue mele marce, ma sa una cosa: stamani ho chiamato due aziende prima di venire qui, per capire se fossero disponibili a fare il lavoro, mi hanno risposto di no, che tanto il Mibact paga ad un anno di distanza.

Nella chiesa, la pi importante in citt dopo il Duomo, servirebbero interventi strutturali. E anche sul tetto bisogna fare presto, da anni senza manutenzione, dice padre Rylko, e se ora arrivano le piogge invernali c il pericolo di nuovi crolli.

Lordinanza d trenta giorni di tempo per i lavori. In questo momento il Paese senza futuro, paga la miopia delle scelte politiche del governo, fatte in stile Bocconi. LItalia dovrebbe fare dei beni culturali il settore trainante della sua economia, li tratta come una zavorra. Cianfaloni si ferma nel chiostro. Guarda il campanile pensile. Sulla vetta brillano come prisma le porcellane decorative. Appoggia una mano alla colonna. Guardi, si sta staccando uno strato di pietra serena. Vede, se potessi intervenire adesso, potrei salvarle tutte. Curare un monumento anno dopo anno significa questo, conservazione. Senza questo si raggiunge un punto di rottura oltre il quale il danno irreversibile. Non restano che crolli, macerie, la fine del nostro patrimonio.



news

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news