LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Andrea Costa: allarme per il destino del plastico di Italo Gismondi al Museo Nazionale della Civilt romana

Carissimi,

Non mi sono ancora ripreso dallo sgomento per la sorte tristissima del Palazzo della Civilt e del Lavoro all'Eur, superfetato e "terrazzato" dal miliardario francese Arnault con la compiacenza -immagino- delle "soprassedenze" di Stato, quand'ecco che l' Assessore alla cultura Giovanna Marinelli, ha l'idea di smontare il gigantesco plastico (200 mq) di Italo Gismondi, quello esposto da due generazioni al Museo Nazionale della Civilt romana. La tipa, perfettamente conseguente con la concezione spettacolarizzata e postmoderna della Cultura -quella del suo ex datore di lavoro Gianni Borgna-, vorrebbe "risistemarlo" per il piacere dei visitatori della Disneyland-Fori Imperiali, sotto una realizzanda teca "high tech" da sistemarsi nell'attuale "Visitor Center". Grazie alla teca, si promette la "possibilit di camminare sopra il plastico".
Mi assai difficile credere che il plastico -ammirato e straconosciutissimo in tutto il mondo- non lamenter danni. Parti molto delicate dovranno essere segate e riassemblate. Non ispira fiducia la fretta e la furia e la "qualit" di questa proposta, che tutto fuorch culturale.
Non meno della retorica mussoliniana delle marmoree "carte geografiche" del Munoz -appese pi in l sulla Via dei Fori -, il plastico sar complemento d'arredo scenografico per l'intrattenimento/edutainment del turista vellicato con l'effetto "wow" delle lanterne magiche di Piero Angela e forse, pi sinceramente, per distogliere gli sguardi dagli scempi del cantiere della metro C.
Il Museo della Civilt romana perder per pi di tre anni la sua attrattiva principale a causa di lavori di manutenzione non pi procrastinabili. Tolta l'attrazione principale di questo museo, sar forse pi facile giustificare il suo trasferimento -come da tempo ventilato- in altre parti della citt per la fruttuosa messa a reddito dell'immobile in cui attualmente ospitato.
Il plastico subir danni certi dallo spostamento. La via dei Fori Imperiali, divenuta arengo del cattivo gusto nazionale, trincea di scavo cantierizzata e "prima linea" delle peggiori idee politiche sull'utilizzo dei Beni culturali attende la sua nuova vittima.
Un sentito e anticipato ringraziamento per ogni iniziativa che vorrete intraprendere,
Andrea Costa



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news