LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - SAN ROMANO. Furto sacrilego di Madonna con Bambino
di Sabrina Chiellini
23 novembre 2015 IL TIRRENO

SAN ROMANO La teca che doveva proteggere la Madonna con il Bambino non ha retto ai colpi inferti dai ladri, probabilmente con un bastone. E la statua di legno raffigurante la Madonna caduta in avanti ed rimasta danneggiata. Cos l'ha trovata, nel cuore della notte, il padre guardiano del santuario del Divino Amore a San Romano di Montopoli, Valentino Benedetto Ghiglia. Il religioso, alle 3 di notte, ha sentito suonare l'allarme ed ha capito subito cosa stava succedendo. Non la prima volta che il santuario viene preso di mira dai ladri. I frati, specialmente dopo gli ultimi due saccheggi, evitano di lasciare monili preziosi e altri ex voto sulla statua della Madonna con Bambino che, evidentemente, colpiscono gli interessi dei malviventi. Alla fine nelle mani degli autori dell'atto sacrilego sono rimaste due corone di ottone, di modesto valore economico. Ma che rappresentano una profonda ferita per la comunit. Gli autori del furto hanno scardinato una porta sul retro e da qui sono arrivati in chiesa. Nella fretta di strappare gli ornamenti che credevano preziosi hanno fatto cadere la venerata Madonna, risalente, come hanno spiegato i frati, al 1100 e che da tanti anni viene custodita nella cappella. Le modalit con cui avvenuto l'oltraggio alla chiesa saranno accertate dai carabinieri della compagnia di San Miniato che si occupano delle indagini. Gli autori del furto potrebbero avere usato un bastone, un piede di porco, cos come un piccone, per rompere la teca con vetro anti sfondamento. L'allarme, potenziato anche dopo l'ultimo furto del gennaio scorso, scattato immediatamente. Il padre guardiano entrato subito in chiesta e in pochi minuti arrivata sul posto anche una pattuglia dei carabinieri. Per noi una gravissima offesa dice padre Valentino Benedetto Ghiglia, che incontriamo poco prima della messa delle 11 e che anche all'omelia tornato sulla vicenda Quando sono entrato nella cappella i ladri erano gi fuggiti. Ho fatto togliere la Madonna con il Bambino perch sono stati scheggiati in alcune parti. Il danno dal nostro punto di vista gravissimo. Pregheremo perch gli autori di questo gesto si convertano. Dispiace che la nostra parrocchia sia di nuovo colpita da un fatto cos grave dice il presidente della consulta di San Romano, Bernardo Carannante, tra i primi ad arrivare al convento ci sentiamo violati in casa nostra e questo rende ancora pi difficile da accettare il gesto. I frati nei prossimi giorni coinvolgeranno anche la Soprintendenza per valutare l'intervento che sar necessario per il restauro dell'immagine sacra, portata nelle processioni organizzate dal santuario. Nicola Mastroberti del consiglio pastorale condanna l'episodio: una grave offesa per tutti noi, siamo molto legati a questa immagine. E un altro parrocchiano, quasi in lacrime, Tiziano Bonistalli, aggiunge: come se ci fosse un accanimento verso la nostra comunit.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news