LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Italia Nostra: "Spostate quel negozio copre la vista delle Mura Serviane"
CARLO PICOZZA
28 novembre 2015 LA REPUBBLICA




I GALLI sono tornati. Avevano violato le Mura Serviane nel 390 avanti Cristo e, qualche anno fa, sotto mentite spoglie (quelle di Grandi Stazioni del gruppo Ferrovie italiane), ci hanno riprovato. Lo hanno fatto consentendo di erigere un incombente punto vendita di una catena Usa davanti alla vetrata che, nell'atrio della stazione Termini, incornicia(va) le Mura repubblicane, primo confine urbano di Roma, ora occultate dal complesso commerciale di plastica rossa e nera. Cos lo scalo ferroviario pi grande d'Italia, secondo in Europa solo alla parigina Gare du Nord, con 500mila passeggeri al giorno, diventato pi anonimo, omologato alle tante stazioni dei grandi sbarchi. Per il Giubileo, venga spostato quel negozio, esorta da "Italia nostra" la vicepresidente romana, Vanna Mannucci. Dove? Non si sa: c' il "tutto esaurito" nelle decine di migliaia di metri quadrati della Porta ferroviaria di Roma, zeppi come sono di store, box, stand e altre americanate che, con i cantieri giubilari, hanno fatto di Termini un suk che sembra uscito dagli affollati disegni di Jacovitti.

uno schiaffo alle Mura realizzate con tufo cappellaccio di Veio, ultimo caposaldo etrusco espugnato dai Romani, commenta Giorgio Alessandrini, pendolare di lungo corso, e un affronto al progetto firmato, alla fine dei Quaranta, da un valente pool di architetti - da Leo Calini ed Eugenio Montuori a Massimo Castellazzi, Vasco Fadigati, Achille Pintonello e Annibale Vitellozzi - che quelle Mura aveva incorniciato nel disegno della fiancata a sinistra dell'ingresso dell'edificio di testa dove sono le biglietterie.

Sotto l'aggetto della pensilina che, come un'onda, si allunga su piazza dei Cinquecento, si consumato uno scempio, ripete Mannucci. Si restituisca la funzione originaria alla cornice di cristallo, indica, togliendo quella "quinta" mercantile che oscura la visione di una testimonianza storica e di un capolavoro architettonico. Il progetto valorizzava il colpo d'occhio di passeggeri e visitatori dando piacere all'anima. Grandi stazioni, conclude Mannucci, ha consumato un atto senza cultura n garbo, asservito alle sole esigenze di mercato. Poi lancia un appello-provocazione: Le soprintendenze ai Beni archeologici e a quelli architettonici non hanno proprio niente da dire?.

Lavoriamo, assicurano i manager di Grandi Stazioni, filtrati dal loro staff, per eliminare le superfetazioni come abbiamo cominciato a fare con l'ingresso di destra della galleria che unisce via Giolitti e via Marsala .




news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news