LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PESCARA - "Stadio Adriatico di Pescara da demolire", solo 6 anni fa spesi 11 milioni di euro
di Andrea Bene
25 novembre 2015 IL CENTRO



Svelati in commissione alcuni particolari del progetto del nuovo impianto ristrutturato sei anni fa per i giochi del Mediterraneo

PESCARA. Lo stadio Adriatico-Cornacchia, ristrutturato nel 2009 in occasione dei Giochi del Mediterraneo, per una spesa di 10,8 milioni di euro a carico del Coni e del Comune, verr completamente demolito per far posto a un nuovo impianto sportivo diverso dallattuale. quanto prevede lipotesi progettuale presentata due settimane fa dal Pescara calcio e dalla Lega di B.

Questo particolare, che non era stato reso noto inizialmente, emerso ieri mattina quando si svolta la seduta congiunta di tre commissioni consiliari del Comune, Lavori pubblici, Grandi infrastrutture e Sport. Durante i lavori, si svolta prima laudizione del vice sindaco Enzo Del Vecchio e poi quella dellassessore allo sport Giuliano Diodati. stato proprio Del Vecchio a rivelare che il progetto proposto prevede la realizzazione ex novo di una nuova struttura con 20mila posti a sedere tutti coperti, negozi, ristorante e bar, allinterno e un parcheggio con un migliaio di posti auto, allesterno. La spesa complessiva prevista varia da 40 a 42 milioni di euro.


Labbattimento dellattuale impianto sar necessario per consentire la costruzione di un nuovo stadio con una posizione diversa dallattuale, ossia con asse parallelo a via Antonelli. In questo modo le colonne di Piccinato, ossia la struttura architettonica di pregio che sorregge una delle tribune e che la Soprintendenza belle arti e paesaggio dAbruzzo vorrebbe vincolare non far parte del nuovo stadio, stando allipotesi progettuale presentata finora. Le colonne, in sostanza, sarebbero un elemento architettonico a parte, separato dallimpianto e non quindi una struttura portante. Ma noi come amministrazione, ha tenuto a far presente Diodati, abbiamo richiesto di inserire lopera di Piccinato nel nuovo stadio. Comunque, ha aggiunto Diodati, lipotesi progettuale rappresenta, al momento, solo una proposta che potr essere modificata in seguito. Entro il prossimo 31 dicembre ci verr presentato dal Pescara calcio e dalla societ della Lega di B uno studio di fattibilit e un progetto di finanza da cui potr emergere un quadro pi chiaro di ci che viene proposto.

Verr presentato anche un piano per la realizzazione di una nuova pista di atletica, che non far pi parte dello stadio.

Il nuovo Adriatico-Cornacchia sar di propriet del Pescara calcio, ha spiegato Del Vecchio, ci consentir al Comune di risparmiare 1,3 milioni di euro allanno per la gestione. Lente non pu pi permettersi questa spesa. Ma il Movimento 5 Stelle esprime forti perplessit su questa operazione. Dal rendering presentato due settimane fa appare una struttura troppo impattante, ha affermato la consigliera Erika Alessandrini, ma ci rendiamo conto di cosa andremo a fare, oppure accettiamo tutto quello che viene dal Pescara calcio? .



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news