LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - I nuovi cantieri della cultura "Sarà l'anno dell'archeologia"
ANTONIO DI GIACOMO
02 gennaio 2016 LA REPUBBLICA

UN anno decisivo e di svolta per i grandi cantieri della cultura, a Bari e in Puglia. Si annuncia così il 2016, attraverso un fitto calendario di riaperture di contenitori fondamentali dei quali le città e dunque la regione hanno forzatamente fatto a meno per troppo lungo tempo. È il caso, fra tutti, dell'ex museo archeologico provinciale i cui reperti sono tuttora al buio.

UN ANNO DECISIVO e di svolta per i grandi cantieri della cultura, a Bari e in Puglia. Si annuncia così il 2016, attraverso un fitto calendario di riaperture di contenitori fondamentali dei quali le città e dunque la regione hanno forzatamente fatto a meno per troppo lungo tempo. È il caso, fra tutti, dell'ex museo archeologico provinciale i cui reperti, all'indomani del trasloco dall'Ateneo di Bari, sono tuttora al buio. Rivedranno la luce entro giugno, anticipa il soprintendente archeologo per la Puglia, Luigi La Rocca, «quando è attesa l'inaugurazione del complesso museale di Santa Scolastica, del quale oggi è visitabile il bastione ». L'ex convento, in effetti, non è stato solo sottoposto a un integrale restauro, che ne ha riportato alla luce ambienti prima ignoti, ma pure a un adeguamento in virtà della sua nuova destinazione d'uso espositiva. «I lavori di ristrutturazione e impiantistica sono terminati e - riferisce La Rocca - si sta passando alla fase dell'allestimento vero e proprio a fronte del restauro in via di ultimazione del reperti destinati a essere esposti. Saranno così riproposte le collezioni dell'ex museo provinciale, attraverso percorsi tematici e cronologici che proveranno a inquadrare ex novo reperti che non hanno contesti di provenienza perché giungono da collezioni. Non solo. Il percorso espositivo sarà integrato da reperti di proprietà dello Stato provenienti dagli scavi della Soprintendenza in terra di Bari e rinvenuti anche durante il lavoro di recupero di Santa Scolastica». In tema di contenitori museali, poi, di tutto interesse si preannuncia il completamento, in coincidenza con la Pasqua, del secondo e ultimo livello espositivo del MarTa, il museo archeologico nazionale di Taranto e, da scoprire, ci sarà il racconto della storia della città, e di una civiltà, dalla lontana stagione del Neolitico e dell'età del Bronzo fino alla città greca più antica, dalla colonizzazione spartana al V secolo avanti Cristo. Più vicina ancora, annuncia La Rocca, la riapertura dell'Archeologico di Manfredonia, il cui completamento del nuovo allestimento espositivo è atteso per febbraio e in una chiave hi tech. Fra le nuove sezioni, poi, spiega il Soprintendente «ce ne sarà una dedicata alla storia della civiltà Daunia, attraverso i contesto funeraru, e un'altra in cui troveranno spazio i reperti dell'età del Bronzo rinvenuti nei recenti scavi nella Puglia settentrionale». Tornando invece al capoluogo un piccolo ma simbolicamente interessante restyling, sebbene l'allargamento sarà pur sempre esiguo rispetto al necessario, interesserà la pinacoteca metropolitana Corrado Giaquinto. Una questione ancora aperta, ma per poco, quella dell'auditorium Nino Rota chiuso dal 1991 e pronto quasi del tutto dall'autunno 2013. «Stiamo ancora aspettando - riferisce Marida Dentamaro, presidente del Conservatorio - che l'impresa installi il trasformatore per l'allaccio della corrente: ci è stata richiesta una proroga fino al 15 gennaio. Solo dopo si potrà procedere agli step autorizzativi successivi, ma saranno necessari almeno tre mesi per mettere la parola fine». Mentre dopo 10 anni è a marzo che, a Matera, capitale europea della cultura, riaprirà nuova di zecca la cattedrale medievale.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news