LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arte e rigore di Caccia Dominioni
Vittorio Gregotti
Corriere della Sera 2/1/2016

Tra le Medaglie doro per le opere della carriera di un architetto, che di recente sono state conferite in forma ufficiale alla Triennale di Milano, una stata assegnata giustamente a Luigi Caccia Dominioni, che ha ottenuto per il suo lavoro questo prestigioso riconoscimento assieme a Franco Purini, a Francesco Venezia e a Mario Bellini.
Eppure non esistono sino a oggi importanti monografie sulla carriera di Caccia Dominioni, questo grande architetto milanese della modernit, oggi centenario, uno dei pi importanti protagonisti della cultura architettonica italiana di questi ultimi sessantanni. Il nome di Luigi Caccia Dominioni non compare neanche nel volume dedicato allarchitettura dellenciclopedia Garzanti, e su quella di Pevsner citato allinterno della voce Industrial Design, campo di lavoro in cui egli stato certamente un protagonista rilevante come in quello dellarchitettura. Ma la critica, si sa, presa dalla smania dellattualit, mostra spesso queste dimenticanze.
Il suo nome era gi noto a noi studenti di architettura allinizio degli anni Cinquanta ma io ho conosciuto Gigi Caccia solo nel 1955, come redattore della rivista Casabella di Ernesto Rogers, in occasione della pubblicazione dei suoi lavori.
un pensiero, il suo, che attraversava diagonalmente il moderno confrontandosi con la tradizione lombarda, con naturalezza ed eleganza, ma anche con il distacco critico di un architetto autenticamente moderno: dai materiali della storia, sembra dire, un milanese non pu prescindere pur restando pienamente moderno. questo che lo distingue nettamente dal neoclassicismo dei novecentisti, e che fa di lui un anticipatore dellinteresse di unintera generazione nei confronti delle specificit delle tradizioni, della storia e dei contesti come materiali del progetto.
Si tratta di un interesse che muove anche verso il tema della rappresentazione. Caccia sostiene infatti che le sue opere, e specialmente i suoi interni, sono ritratti dei clienti, di cui proprio le piante e le sezioni degli edifici sono una descrizione privilegiata.
Le leggende metropolitane che si raccontano su di lui sono moltissime: che riusc a far spostare di pochi centimetri tutte le finestre di una facciata gi eseguite da un imprenditore noto per essere approssimativo; che era famoso per seguire il cantiere direttamente, disegnando sui muri i dettagli delle sue architetture; che una volta seg personalmente una serie di cassetti di una scrivania perch mal eseguiti, eccetera. Veri o meno, questi racconti descrivono con leggerezza il rigore ferreo di una pratica artistica che non viene ad alcun compromesso con i propri principi, che non vede distacco tra progettazione ed esecuzione, tra qualit formali e artigianali, nel rispetto rigoroso delle leggi che lopera stessa costituisce e a cui necessario obbedire.
Le sue architetture hanno una forte naturale riconoscibilit, un autentico stile, una parola scivolosa, ma che credo possa essere usata nella sua originale identit nel caso di Gigi Caccia.
Egli ha quasi sempre lavorato in unarea geografica limitata, quasi volesse assicurarsi sempre con la conoscenza della solidit e della natura del terreno su cui costruiva.
Mi resta solo il compito di testimoniare con orgoglio la mia lunga e solidale amicizia con lui e insieme la mia ammirazione per linsieme della sua opera di cui la Medaglia doro di oggi un riconoscimento indispensabile alla nostra cultura di architetti.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news