LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La polemica. Se Pompei rinuncia alla super stazione dei turisti
Marco Demarco
Corriere della Sera 4/1/2016

Pompei, dove sei domus fresche di restauro sono state appena riaperte, dice no alla superstazione che dovrebbe proiettarla nella modernità del grande business turistico: una stazione già disegnata dalle Ferrovie dello Stato su incarico del governo, già trionfalmente annunciata nel settembre scorso dai ministri Delrio e Franceschini, già finanziata, sulla carta, con circa 35 milioni di euro e a cui manca solo il progetto esecutivo. È stata immaginata lì dove si incrociano il tratto ferroviario nazionale Roma-Salerno e il tratto locale della Circumvesuviana Napoli-Sorrento e prevede un ponte sospeso sulla città nuova che porterà i turisti (ora tre milioni all’anno, domani chissà) direttamente negli Scavi. L’attuale stazione delle Fs, ormai in disuso, dista più di due chilometri dalla città antica e quella della Circumvesuviana, nota per essere la peggiore ferrovia italiana, molto più vicina agli ingressi, è però del tutto inadeguata. Ciò nonostante, il no del Comune, è secco. E sebbene già espresso, a quanto pare, a settembre all’interno della «buffer zone», prevista a Roma proprio per armonizzare le decisioni, ma sottaciuto per un generale imbarazzo, è emerso ufficialmente ieri con grande evidenza sulle pagine de Il Mattino. «La città nuova — dicono i consiglieri di maggioranza — sarà del tutto tagliata fuori e milioni di turisti diventeranno fantasmi che camminano sulla testa dell’economia locale». Il Comune è pronto alle barricate: non concederà mai la variante al piano regolatore e già si è messo di traverso nella conferenza di servizio. Decisione corporativa, difesa dei commercianti e dei bancarellari, rifiuto della dimensione planetaria del sito archeologico? «Mettetela come vi pare, ma io devo preoccuparmi degli interessi comunali», conferma il sindaco Ferdinando Uliano, del Pd ma a capo di un’amministrazione civica. «Sarebbe una grande occasione persa», commenta preoccupato il sovrintendente Massimo Osanna, passato di colpo dall’«esplosiva bellezza di Pompei», parole del premier, alle sgradite quisquilie di periferia. Pompei è dunque l’esatto opposto di Yatir, il piccolo villaggio immaginato da Abraham Yehoshua. Lì, «lungo crinali di monti battuti da venti turbinosi» la popolazione insorge perché non sopporta più che il rapido della serra passi senza fermarsi: vuole a tutti i costi un treno, sa bene che senza una stazione rischia di perdere l’appuntamento col futuro. Qui, viceversa, è proprio la stazione che il Comune contesta. Si ripete così lo scenario di Bagnoli o del Salento, con il sindaco de Magistris e il governatore Emiliano contrari a decisioni calate dall’alto, vuoi per bonificare l’ex area Italsider, vuoi per le trivellazioni in mare alla ricerca di idrocarburi. E resta il tema di fondo: si può governare un paese in continuo conflitto con i territori? In Puglia, Renzi alla fine ha ceduto. A Bagnoli no e ha nominato un commissario. Pompei farà da ago della bilancia.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news