LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei, la città metropolitana con il sindaco
Espedito Vitolo
Corriere del Mezzogiorno 5/1/2016

Elena Coccia e il no alla nuova stazione ferroviaria: «Tutto il territorio va valorizzato». Ma il Santuario frena

NAPOLI. Il sindaco di Pompei Nando Uliano ha detto: il vescovo del Santuario, monsignor Tommaso Caputo, è con noi. La questione è la nuova stazione della città prevista dalle Ferrovie e che dovrebbe portare direttamente i turisti davanti agli Scavi archeologici. Ma subito è arrivata la nota della prelatura in cui si dice che il Santuario non è mai contrario a progetti che possano portare progresso e che inoltre, siccome non si conoscono i dettagli del piano «il giudizio è sospeso». Cioè «non avendo conoscenza specifica del progetto in esame - è scritto nel comunicato - , è utile rinviare il tempo dei pronunciamenti e dare spazio, per il momento, a quello di un necessario approfondimento nella prospettiva di un bene comune legato alle straordinarie potenzialità di un patrimonio universale che non potrà non interessare e, quindi, promuovere lo sviluppo armonico dell’Antica e della Nuova Pompei». La nuova stazione ferroviaria prevede un percorso pedonale sopraelevato che condurrà direttamente i turisti negli Scavi. Quindi niente bancarelle, niente taxi o auto di «accompagnamento», niente negozi. La città verrà bypassata e questo a molti non piace. Ma il Santuario è cauto. «In relazione a futuri progetti per migliorare l’accesso e la fruizione degli Scavi Archeologici da parte dei turisti è vivo l’interesse della Prelatura per ogni progetto che riguardi la vita e lo sviluppo di una comunità fortemente consapevole del suo straordinario ruolo di centro culturale a livello universale e, quindi, di grande attrattiva turistica».
Se il Santuario frena dalla Città metropolitana arrivano attestati di comprensione alla linea di Uliano. «Condivido le preoccupazioni espresse dal sindaco di Pompei a proposito del progetto di costruire una nuova stazione ferroviaria con percorso diretto al sito archeologico», spiega la vice-sindaca della Città Metropolitana, Elena Coccia. «Ho già avuto modo - ha proseguito - di esprimere in più occasioni la necessità che la grande capacità attrattiva degli Scavi di Pompei divenga la leva per incrementare la conoscenza e la fruizione di altri importanti siti quali Ercolano, Torre Annunziata, Stabia e di tutta la splendida area del Miglio d’Oro. Il problema non è quello di portare ancora più turisti agli Scavi di Pompei quanto piuttosto mettere in atto una politica affinché quei turisti possano godere oltre che delle bellezze degli Scavi anche delle tante altre attrazioni che l’area offre».
E ieri è arrivato anche una precisazione da parte del Comune. «L’amministrazione - spiega Margherita Beatrice, assessore di Pompei con delega ai siti Unesco - ha assunto un atteggiamento di criticità nei confronti della creazione dell’Hub ferroviario annunciato dal Governo. Non si tratta di una presa di posizione sic et simpliciter. Come nostro costume, siamo sempre aperti al dialogo e al confronto. Un confronto che finora è stato molto labile. Conosciamo il progetto solo a grandi linee e ciò che abbiamo carpito finora non ci entusiasma. È inutile negarlo». Delegata dal primo cittadino anche a seguire i futuri sviluppi della questione, l’assessore Beatrice sottolinea il perché del no: «Considerando che è un progetto che avrà non poche ricadute sul nostro territorio, avremmo preferito una maggiore concertazione tra le parti, soprattutto con quelle che vivono e amministrano una città particolare come Pompei. Siamo ancora in tempo e siamo certi - prosegue - che dal Governo e dal comitato di gestione del grande progetto Pompei arriveranno, presto, ulteriori segnali di apertura».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news