LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Pericu e il Blueprint: "Dico subito sì ma attenti a tombare il Porticciolo"
WANDA VALLI
07 gennaio 2016 la Repubblica


L'INTERVISTA


E'stato il sindaco che ha cambiato, radicalmente, il volto di Genova, il professor Beppe Pericu, giurista che in politica ha lasciato il segno. E' sua la Genova che, grazie ai finanziamenti per il G8 del 2001, e a quelli per Genova capitale europea della cultura nel 2004, cambia piazza De Ferrari, trasforma via San Lorenzo in una passeggiata riservata ai pedoni. E poi risana edifici e palazzi della città vecchia. Adesso, Renzo Piano, architetto e senatore ha immaginato per la sua città un altro grande cambiamento: il Blueprint, il disegno di un'altra parte del water front che, però, ha suscitato qualche malumore. I più insistenti arrivano da Yacht Club e Rowing che non vorrebbero vedere spostate sede e barche. Si sono rivolti al Tar, il tribunale amministrativo regionale, hanno trovato un alleato insperato nella Sovrintendenza che non approva la distruzione dello Yacht club creato negli Anni Trenta dall'architetto Crosa di Vergagni e del Rowing club opera di Luigi Carlo Daneri. Che ne pensa di Blueprint e delle polemiche, Beppe Pericu? E' assolutamente sicuro che il nuovo lavoro di Renzo Piano sia l'occasione da sfruttare, e con tempi certi, per recuperare tutta quell'area a levante che oggi, a incominciare dalla Fiera, vive un momento di sofferenza. Le polemiche? Arrivano sempre, quando i cambiamenti sono radicali.

Professor Pericu, il Blueprint firmato Renzo Piano, è sotto accusa da chi, come lo Yacht Club italiano vuole una proroga sicura di cinque anni e non vorrebbe spostarsi. Lei che ha cambiato Genova, come giudica il Blueprint?

«In modo positivo, è un progetto che deve essere realizzato. Questo è uno stralcio del waterfront, lo prolunga e lo completa è una grossa scommessa per Genova» .

Quali i vantaggi?

«Per esempio si riqualifica tutta la zona della Fiera, che adesso è in grande difficoltà. E si capisce il perché. Adesso la concorrenza si chiama Milano che ha realizzato un grandissimo quartiere fieristico, così come Roma. Le altre città non possono farcela penso non solo a Genova, anche a Torino».

Quindi?

«Le associazioni devono mettersi in testa di rinnovarsi, per lo Yacht Club si sta valutando che fare dell'edificio attuale, intanto. E' vero che già da tempo le associazioni sportive sono in grossa difficoltà perché una, lo Yacht, di fatto confina con l'area delle riparazioni navali, e poi c'è la presenza di navi da diporto vicino a altre mercantili che non è il massimo. Quindi mi resta un solo dubbio: se il riempimento di fronte allo Yacht Club sia effettivamente opportuno».

Quindi via libera al Blueprint?

«Genova ha bisogno di darsi obiettivi di qualità come è questo progetto e, aggiungo, dovrebbe realizzarlo preparando bene i tempi. E rispettandoli» Altro capitolo ancora da chiarire definitivamente è il Palasport: si pensa di riportarlo alla sua funzione originaria, come sede di eventi sportivi, compresa l'atletica, l'architetto Piano si è detto disponibile anche a eventuali modifiche. Lei che ne pensa?

«E' un edificio di alta qualità urbanistica, se è utilizzabile, come spero, è bene venga mantenuto, diventerebbe una delle tappe del waterfront di levante, ma qui c'è un'altra parte di città da recuperare» Vale a dire?

«Piazzale Kennedy, per noi è importantissimo trovare il modo di riutilizzarlo, così partendo di qui, proseguendo con il, canale previsto da Piano, la zona tutta rinasce e si può arrivare a valorizzare edifici come quello di Nouvel per ospitare, per esempio, il turismo congressuale. Al contrario edifici come il C e il D non hanno più ragione di essere».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news