LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VIAREGGIO - Il bando va deserto Ipotesi di riprovare con offerta a ribasso
09 gennaio 2016 IL TIRRENO



"Era già tutto previsto" cantava un Cocciante dritto al cuore. Note che ben si adattano a come è andata la vicenda del bando per l'affidamento in gestione del Centro Congressi, uno dei simboli della città, oggi così nell'angolo che hanno più probabilità di trovare pretendenti le sorellastre di Cenerentola. Nessuna offerta allo scadere del termine fissato per farsi avanti. Ed il cerino del "che fare" acceso nelle mani del curatore fallimentare, Marco Neri. al lavoro fianco a fianco con il collega Donato Bellomo, curatore fallimentare della Viareggio Patrimonio, società che dell'immobile è proprietaria. «Parleremo con il giudice - risponde così Donato Bellomo alle domande del Tirreno - per valutare l'opportunità di un nuovo tentativo di bando al ribasso». Più "esperimento" di rito che reale speranza di "piazzare" la struttura. In una lotta contro il fattore tempo. Perché il Centro congressi non è solo la struttura vincolata dalla Soprintendenza: c'è anche lo stabilimento balneare. Che al primo aprile, ormai da anni, apriva i battenti, con prenotazioni storiche rinnovate di anno in anno. La clientela che ha visto la chiusura della struttura, anche solo perché tentando di telefonare non ha trovato nessuno, è ormai volata verso altri lidi. Il mese di febbraio, con il suo Carnevale, porterà in città molti toscani e non solo che non troveranno più bar e ristorante aperti. Anche se qualcuno - entro marzo - dovesse aggiudicarsi bagno e struttura, la sua sarebbe davvero una missione impossibile. Sempre ammesso che - visto come è andato il primo bando - vi sia davvero qualcuno che si faccia avanti. Considerato che nel bando sono previsti l'assunzione del personale licenziato ed almeno 50.000 euro di intervento manutentivo su un immobile che ha seri problemi strutturali, oltre il canone fissato in una base di 120.000 euro. L'unica certezza è che il futuro dei sette dipendenti licenziati e del personale stagionale che sarebbe entrato in servizio ad aprile è ancora più incerto. Se non altro per le tempistiche che si allungano inevitabilmente. Ai lavoratori era stato promesso il pagamento almeno del mancato preavviso... Ora, a bando deserto, che si fa? (d.f.)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news