LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Niente hotel nè piscina, il Consiglio di Stato "salva" La Cervara
di MARCO PREVE
09 gennaio 2016 LA REPUBBLICA




Sentenza definitiva dei giudici amministrativi "L'Abbazia non si puà trasformare in un albergo"

"Appare veramente arduo se non impossibile, configurare la realizzazione di una piscina come un'attrezzatura per lo svago e il tempo libero alla stessa stregua di un dondolo o di uno scivolo installati nei giardini". Con questa, ed una serie di altre considerazioni dal tono decisamente tranchant, i giudici del Consiglio di Stato, bocciando la realizzazione di una piscina nel complesso storico monumentale dell'Abbazia della Cervara, ne rendono di fatto quasi impossibile la costruzione in tutto il territorio del Parco di Portofino.

La sentenza che accoglie il ricorso presentato dall'avvocato Daniele Granara, al quale si erano rivolti Mario Bianchi e i suoi familiari residenti nella zona, non solo pone fine a una vertenza durata diversi anni ma, con una decisa contestazione dei motivi sostenuti dal Tar Liguria nel giudizio di primo grado, pone una serie di nuovi paletti sul fronte dei vincoli paesaggistici che saranno accolti con entusiasmo dagli ambientalisti in un momento in cui dalla giunta regionale di centrodestra e dal suo Piano Casa arrivano messaggi urbanistici improntati al più classico laissez faire.

Tutto nasce dal progetto a lungo covato del proprietario della Cervara, il milanese Gianenrico Mapelli di "recupero funzionale dell'intero complesso immobiliare". In altre parole, una serie di interventi di recupero e trasformazione di fabbricati compresi tra il chiostro ed il corpo conventuale per realizzare 28 camere per 56 posti letto, più la piscina.

I giudici del Consiglio di Stato partendo da quella che è la funzione primaria della Cervara, ovvero una destinazione polifunzionale turistico culturale e congressuale, si interrogano sul reale utilizzo delle "opere edilizie menzionate...che poco o nulla hanno di compatibile con la connotazione del complesso monumentale e con la valenza storico ambientale di un fabbricato risalente al medioevo". L'equilibrio tra rispetto del paesaggio e sviluppo è da sempre, in queste zone, tema di aspro scontro. I giudici non sfuggono al quesito, ma lo risolvono sottolineando come il potenziamento delle attività debba rispettare "la valenza monumentale del complesso con un uso che faccia salva la struttura nelle sue linee originarie...la realizzazione di 28 camere... va ben aldilà di una ricettività limitata ad assicurare le esigenze di chi frequenta il sito per motivi turistici o per partecipare a convegni culturali e scientifici". E poi la stoccata: "Ma la riprova di un utilizzo alberghiero in via istituzionale e non di un'attività ricettiva meramente episodica è data in modo indiscusso e indiscutibile dalla prevista realizzazione di una piscina adiacente al giardino monumentale con sottostanti volumi tecnici e spogliatoi. È evidente che quella non può definirsi un'attrezzatura per lo svago...". La sentenza si chiude con una bocciatura del progetto che "non è consono con la normativa di tutela e salvaguardia dettata per il complesso dell'ex convento".

Secondo i giudici il le funzioni "turistico culturali dell'ex convento monumentale verrebbero stravolte da un progetto che mira ad un utilizzo alberghiero tout court. Un "mutamento della struttura stessa non consentito dal regime urbanistico" e una "non conformità paesaggistico ambientale" che vanno respinti. Anche nonostante i pareri in "buona
fede" della Soprintendenza che, secondo i giudici, non avrebbe capito la reale portata degli interventi. Da rilevare come il Consiglio dell'Ente Parco di Portofino avesse interpretato le norme escludendo che le piscine potessero rientrare nelle attrezzature per lo svago.

Ma il comune di Santa Margherita autorizzò comunque il progetto. E oggi è condannato anche a pagare le spese legali assieme al Ministero dei Beni Culturali e alla società Montanino.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news