LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Ora il Tuffatore trasloca a Napoli
di ANGELA SABETTA
08 gennaio 2016 La città di Salerno


Dopo Milano la lastra di copertura della tomba del Tuffatore sarà esposta a Napoli. Il comitato scientifico del Parco archeologico di Paestum ha approvato, infatti, il trasferimento della lastra dipinta proveniente da una tomba di Paestum del V secolo a.C., unica al mondo. La tomba a Napoli sarà esposta nell'ambito della mostra "Mito e Natura: dalla Grecia a Pompei". Così è stato comunicato dal direttore Gabriel Zuchtriegel, da novembre alla guida del Parco archeologico di Paestum in seguito alla riforma Franceschini. La mostra, inaugurata quest'anno a Milano nell'ambito di Expo, si aprirà il 24 febbraio al Museo archeologico nazionale di Napoli. Il Tuffatore di Paestum è uno dei caposaldi del percorso. «La decisione non è stata facile - spiega Zuchtriegel - la lastra del Tuffatore è probabilmente l'opera più emblematica e affascinante che abbiamo a Paestum». A spingere per il trasferimento temporaneo a Napoli, anche i lavori di ristrutturazione e ammodernamento della sala che ospita la tomba del Tuffatore, resisi ormai necessari. Un ulteriore intervento programmato dalla direzione archeologica di Paestum è il ripristino della fontana di Carlo Alfano, nel giardino del museo proprio a cospetto della Tomba del Tuffatore. «L'intento – afferma il direttore del Parco archeologico – è quello di creare dialogo tra arte antica e arte moderna». Per questo, e per l'alto valore culturale e pubblicitario della mostra a Napoli, il comitato ha accettato il trasferimento a Napoli. «Utilizziamo i mesi della mostra a Napoli per abbellire la casa del Tuffatore - commenta Zuchtriegel – Al suo rientro troverà una bella sorpresa con un ambiente più accogliente e più adeguato e la fontana di Alfano funzionante e splendida». Zuchtriegel ha annunciato che la ristrutturazione della sala del Tuffatore e della fontana prevedono il coinvolgimento di sostenitori privati pronti a contribuire al rilancio dei beni culturali. Il progetto sarà «un assaggio di quello che andremo a realizzare nei prossimi anni nel museo archeologico, tenendo conto sia dell'immenso patrimonio archeologico sia di quello storico-artistico, a partire dallo stesso edificio museale, che è un monumento importante dell'architettura novecentesca italiana». Tra i progetti in cantiere della nuova direzione archeologica ci sono l'apertura al pubblico di almeno uno dei templi, «per consentire ai visitatori di ammirarlo nella sua maestosità dall'interno»; la riqualificazione strutturale del museo archeologico nazionale di Paestum; il recupero dell'ex fabbrica Cirio. «I templi adesso sono visitabili ma solo dall'esterno. Spero di riuscire a renderli visitabili anche dall'interno, almeno uno per iniziare. I progetti in cantiere – conclude Zuchtriegel - sono tantissimi, abbiamo già fatto varie richieste. Uno dei progetti riguarda l'ex fabbrica di pomodori Cirio, che insiste sul Santuario antico di Venere, dove intendiamo creare spazi per mostre, uffici, e servizi. Stiamo ripensando ai percorsi nel museo creandone uno prettamente didattico. Nel museo è necessario risolvere la criticità delle infiltrazioni d'acqua e dell'illuminazione, dobbiamo essere all'altezza di altri musei, il sito di Paestum ha potenzialità enormi». Spazio anche all'attività di comunicazione. «Stiamo lavorando sulla comunicazione – conclude Zuchtriegel - abbiamo creato una pagina Facebook "Parco archeologico Paestum" e iniziato al lavorare sul sito internet. La riforma Franceschini apre nuove possibilità, che vanno sfruttate, tutto il personale è contento per la nuova autonomia gestionale e finanziaria».




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news