LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sicilia, a Lipari in vendita le terme San Calogero. Così il Comune fa cassa
di Manlio Lilli
IL FATTO QUOTIDIANO - | 11 gennaio 2016




“E’ un museo piccolo e con orario ridotto, ma vale lo sforzo di arrivarci prima di tutto perché racconta la vita sull’isola prima dell’arrivo del turismo, e poi perché è gestito da una cooperativa sociale che si dedica a questa attività con passione e si batte per tenere in vita un’istituzione che cadrebbe nell’oblio. Anche quel che resta delle terme è interessante”. Così scrive su Tripadvisor una turista nel settembre scorso. Giudizi ugualmente entusiasti esprimono i visitatori che l’hanno preceduta, dal 2013 alla fine del 2015. Il “museo piccolo e con orario ridotto” è l’Ecomuseo della Memoria sulla storia delle Terme di San Calogero e della pomice di Lipari, realizzato per ricordare, illustrare e valorizzare due delle tematiche che identificano le Eolie. Fotografie antiche, testimonianze storiche e ricostruzioni di ambienti di lavoro con attrezzi d’epoca che documentano la storia di queste isole.


Sede di questo spazio espositivo gli ex stabilimenti termali di San Calogero, il grande complesso progettato ed edificato tra il 1865 e il 1870, ma entrato in funzione presumibilmente nel 1872. Chiuso nel 1975 dopo una mai del tutto espressa potenzialità delle risorse. La causa, gestioni non sempre adeguate e poi catastrofi naturali ed avvenimenti storici che ne hanno ostacolato la crescita. Quindi, quasi naturalmente la decisione da parte del Comune di abbandonare sostanzialmente quel patrimonio. A dire il vero non del tutto. Perché in questi più di trent’anni si è investito sulla struttura. Nel suo ampliamento e ristrutturazione, nella speranza di un rilancio. Quasi un miliardo di lire stanziati dalla Regione, nel 1983. Nel 1988 ancora altre risorse. Oltre 556 milioni. Nel complesso insufficienti al completamento dei lavori. A mancare, secondo le stime, circa ottocento milioni di lire. Così gli ex stabilimenti hanno continuato a rimanere chiusi. Fino al 2011 quando una cooperativa sociale si è occupata di rifunzionalizzare almeno una parte degli spazi. Organizzando diversi eventi di arte contemporanea. Un modo per non chiudere completamente una porta, già socchiusa. Ma il Comune di Lipari sembra avere altre idee. Anzi la medesima della maggior parte delle amministrazioni italiane. La stessa dello Stato. Vendere per fare cassa. Così ecco la delibera di giunta con i valori che costituiranno la base d’asta: 3 milioni per la struttura ed uno per il parcheggio.

Il sito nel quale fin dall’antichità, come documentano opere di canalizzazioni relative alle fasi più antiche della civiltà eolica, sono presenti acque termali, al triste epilogo. Nel 2004 l’allora sindaco, Mariano Bruno, prometteva di “offrire gratuitamente, e al massimo per ventinove anni, gli stabilimenti delle terme di San Calogero. Questa decisione serve anche a dimostrare, qualora ce ne fosse bisogno, che non vogliamo scempiare il nostro paesaggio. Vogliamo invece rivalorizzare il nostro patrimonio ambientale e naturalistico”.

Il tentativo fallito. Peggio, fallita l’idea di non alienare un importante frammento di Paesaggio. Così ora non rimane che aspettare per vedere a chi andranno gli ex stabilimenti. Soprattutto, cosa se ne farà. Nell’incertezza un dato incontrovertibile, aldilà delle apparenze. A guadagnare nell’operazione non sarà il Comune.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news