LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA-Sfratto collezione Salotti, anche Quirinale e Soprintendenza si muovono: lettera al sindaco
Fabrizio Vincenti
Nazione, 14/01/2016

Una questione di Stato. E non è un modo di dire. La vicenda, controversa quanto incresciosa, dello sfratto che il Comune ha notificato agli eredi della collezione Salotti arriva sino a Roma. Precisamente sino al Quirinale e al Ministero dei Beni Culturali. Come si ricorderà, a seguito del contestato bando sull’assegnazione delle casermette sulle Mura, l’intera collezione del maestro Giannetto Salotti, contenuta nella casermetta San Martino, è stata sfrattata ed è in cerca di una nuova collocazione, nonostante i locali dovessero, secondo molti, rimanere a ospitare il vasto patrimonio artistico di Salotti anche dopo la sua morte. Se a Palazzo Orsetti, dopo un tentativo fallito di conciliazione e un appello caduto a vuoto alle altre istituzioni cittadine, si è preferito andare avanti, non riuscendo a offrire di meglio che una collocazione temporanea delle opere prima nello scantinato di Palazzo Guinigi e poi nei magazzini dell’Istituto Carlo Del Prete, a Roma la questione è stata seguita con molta più attenzione e preoccupazione.

Soprattutto dopo che il critico d’arte Luca Nannipieri, che a suo tempo aveva curato il testo del primo catalogo di Salotti, ha preso carta e penna e scritto al Ministero nonché al Quirinale per segnalare quanto sta accadendo. E le risposte non sono tardate a arrivare. In primis dal presidente Mattarella, che attraverso il segretario generale del Quirinale ha fatto arrivare al sindaco Tambellini una sua missiva nella quale si esprime preoccupazione per la destinazione di un patrimonio artistico di evidente importanza. Non certo una bella figura per il sindaco, che giunge dopo che Tambellini, non era riuscito a trovare una sistemazione adeguata e nemmeno a impedire che la scelta compiuta dall’Opera delle Mura, di mettere anche quella casermetta nel bando, trovasse uno stop come da più parti richiesto. Non solo. Il Ministero dei Beni Culturali, infatti, tramite il suo ufficio sul territorio, la Soprintendenza di piazza della Magione, ha recapitato una seconda lettera nella quale si preannuncia l’avvio di un procedimento per porre il vincolo sulla destinazione della casermetta in considerazione dell’interesse artistico e storico della collezione, invitando nel contempo il Comune e l’Opera delle Mura a sospendere lo sfratto e chiedendo un sopralluogo alla struttura.

Che si è tenuto in questo inizio settimana alla presenza, tra gli altri, degli esponenti della Soprintendenza, del capo di gabinetto di Palazzo Orsetti Luca Galli, dei tecnici comunali, della figlia del maestro Salotti e dello stesso Nannipieri. Come andrà a finire? La palla è ora in mano alla Soprintendenza, che deve comunicare le sue determinazioni. Ma una cosa è certa: porre il vincolo sulla destinazione significherebbe rischiare di far crollare tutta l’impalcatura del bando sulle casermette. A maggior ragione dopo che la casermetta del maestro Salotti è già stata assegnata al Teatro del Carretto. E c’è da giurare che a Palazzo Orsetti si proverà in ogni modo a scongiurare questa eventualità, magari facendo proprio leva sui diritti ormai acquisiti e confidando nella «benevolenza» della Soprintendenza. Magari in attesa di trovare una collocazione almeno decente al patrimonio della città. Che meritava davvero maggior rispetto, anche considerando che proprio il sindaco Tambellini, allora sempre nelle vesti di capogruppo di opposizione, fu il primo firmatario di una petizione per riportare sulle Mura la collezione nel lontano, ma non troppo, 2007.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news