LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cividale. Ponte medievale nel degrado: arriva il sì al salvataggio
Lucia Aviani
Messaggero Veneto - Udine 16/1/2016

L’antico acquedotto a Cividale: il Comune accoglie l’appello. Il primo passo sarà una ricognizione con la Soprintendenza

CIVIDALE. Non è caduto nel vuoto l'appello lanciato dall’Associazione Borgo San Domenico - Gruppo storico Canussio, che nelle scorse settimane aveva sollevato il caso delle precarie condizioni dei resti dell’acquedotto medievale di Cividale, un manufatto antichissimo (risalente al 1277) che alimentava la fontana di piazza Paolo Diacono e che si è conservato quasi nella sua interezza, per quanto in pochissimi ne siano a conoscenza.

Appreso del cedimento della struttura principale, un ponticello – custodito dalla collina retrostante il Tiro a segno nazionale, al termine di via IV Novembre – in cui passava la canalizzazione dell’acqua, l’amministrazione civica promette impegno per la messa in sicurezza del bene, ormai compromesso, come detto, a livello di staticità e avvolto dalla vegetazione.

«Ringraziamo della segnalazione e assicuriamo che ci occuperemo del caso – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Elia Miani –. La costruzione ha un alto valore storico e merita, quindi, tutte le attenzioni e le opere di tutela necessarie. Effettueremo quanto prima un sopralluogo per sincerarci della situazione e per valutare le possibili modalità d’intervento».

L’operazione, naturalmente, dovrà essere condotta d’intesa con la competente Soprintendenza regionale, considerata la storicità, appunto, dell’elemento. «La informeremo al più presto – dichiara ancora Miani – e programmeremo anche una ricognizione congiunta».

Sviluppi positivi, insomma. E c’è dell’altro. Condiviso, infatti, pure l’input del sodalizio a valorizzare a fini turistici – una volta ultimate le azioni di consolidamento – l’antico acquedotto, posizionato in un luogo facilmente raggiungibile.

Il suggerimento dell’Associazione Borgo San Domenico era stato quello di aggiungere l’itinerario in questione ai vari percorsi di “urban trekking” realizzati dall’amministrazione civica cividalese negli ultimi anni e decisamente apprezzati sia dai residenti che dai visitatori, che li frequentano in misura via via sempre maggiore.

«L’idea è buona – commenta sempre l’assessore comunale ai lavori pubblici – e praticabile».

Citato nel volume dal titolo “La storia liquida. L’acqua nei secoli a Cividale del Friuli”, scritto dal professor Claudio Mattaloni, e oggetto di una tesi di laurea in Scienze dell’architettura, realizzata da Maurizio Sittaro, l’acquedotto medievale si riforniva da cinque fonti del monte di Zuccola; i flussi venivano convogliati nelle condutture, che portavano l’acqua fino al nucleo della città ,ma che nel secolo scorso furono utilizzate anche dallo stabilimento cittadino
dell’Italcementi, previo rifacimento della vasca di raccolta.

È, quella, l’unica parte del manufatto rivoluzionata rispetto all’assetto originario. Sono invece rimaste immutate, nei secoli, le cinque prese di captazione idrica e il ponte deteriorato.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news