LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Musei, visitatori in aumento
Alessandra Troncana
Corriere della Sera - Brescia 17/1/2016

Da aprile in città la mostra su Christo. I capolavori della Pinacoteca vanno in tournée

Nel 2015 in Santa Giulia, Castello e parco archeologico si sono registrati 154.817 visitatori, il 15% in più dello scorso anno. Il patrimonio artistico rende più delle mostre, alle quali Brescia Musei però non rinuncia: ad aprile in città arrivano i bozzetti di Christo.

In un anno, 154.817 ingressi in Santa Giulia, Castello, parco archeologico. Brescia Musei ha dato i numeri: i visitatori, nel 2015, sono cresciuti del 15% dall’anno prima, e del 49% dal 2013. Il virgolettato del vicesindaco Laura Castelletti in una riga: «È una rinascita della cultura. Siamo usciti dalla dimensione autoreferenziale per fare rete in Italia e in Europa».
A questo proposito, lavori in corso: lavandaie, pitocchi e gentiluomini in pelliccia torneranno in Pinacoteca nel 2018. Intanto, saranno spediti altrove: «Stiamo lavorando a una produzione internazionale, una mostra importantissima: i capolavori della Pinacoteca arriveranno nelle capitali d’Europa». Dettagli: zero. Luigi Maria Di Corato, direttore di Brescia Musei, non dice altro. Esempi sparsi sul programma di quest’anno: la mostra di Christo, la cura Germano Celant, era all’ordine del giorno del consiglio di amministrazione di ottobre. Il titolo: «Christo e Jeanne-Claude. Water projects». La vernice in aprile (dura fino a settembre). I progetti sull’acqua — quindici al massimo — della strana coppia saranno esposti prima che a Iseo si cammini a piedi nudi sui pontili insieme a bozzetti, video, modellini. Altro punto: il Castello. «Tra qualche settimana finiranno i cantieri del tetto del Museo del Risorgimento». Gli operai si trasferiranno altrove: sistemeranno anche quelli di Santa Giulia, zona chiostro rinascimentale. «Il patrimonio è il perno del lavoro della fondazione, le mostre sono solo un corollario — fa sapere il sindaco Emilio Del Bono —. Alle critiche, rispondiamo con i numeri».
La mostra di Chagall ha fatto 9.172 visitatori, quella su Roma e le genti del Po 22.646 (scuole, soprattutto: nella prima settimana di quest’anno sono entrate più di 70 classi, asili inclusi). In Santa Giulia, quest’anno, hanno staccato 107.572 biglietti (l’anno scorso 92.237, nel 2013 quasi 80 mila). In Castello sono entrate 18.153 persone, un migliaio in meno del 2014 e 8 mila in più di tre anni fa. Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che è gratis: dei visitatori di quest’anno, 54.599 sono entrati con l’ingresso omaggio. «E il numero di studenti che ha partecipato alle attività educative — dice Di Corato — ammonta a 36.288, contro i 33 mila del 2013 e i 35 mila del 2014» .
Prenotate le poltrone in platea: il Nuovo Eden è sempre pieno. Dal 2013 al 2015 il pubblico è cresciuto del 27%. Il trend del cinema è stato del 25% in più ogni anno fino al 2013, poi è sceso al +12.5% nel 2014 e al +7% l’anno scorso. I numeri sono comunque alti: 48.237 spettatori nel 2015, 45 mila nel 2014. Il conto alla cassa: la biglietteria di Santa Giulia ha incassato 446.437 euro in 12 mesi. La mostra archeologica 192.035 euro, e quella di Chagall 77.205. Sui costi di gestione degli eventi nessuna risposta: «Lo diremo al finissage» taglia corto Di Corato. Alla fondazione, la Loggia ha girato 2,2 milioni di euro solo per le attività. «Tiriamo la carretta tutti dalla stessa parte: con il Comune ci siamo presi degli impegni. Il consiglio di amministrazione ha anche approvato il nuovo statuto: possiamo iniziare a lavorare a progetti con altri musei, penso a quello delle Mille Miglia o al Vittoriale, e con Bergamo» dice il presidente Massimo Minini. Resta in ballo il consiglio direttivo voluto dal sindaco per controllare Brescia Musei: Cab e Camera di Commercio, due soci fondatori, tentennano per entrarci (gli altri membri saranno nominati dalla Loggia). Tra i motivi potrebbe esserci il rifiuto al ritorno di Marco Goldin in città: ad Alberto Folonari, presidente della Cab, non è ancora andato giù.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news