LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scoperti i resti delle mura di Populonia
di Cecilia Cecchi
20 gennaio 2016 IL TIRRENO



Cantieri dopo l’alluvione (e le mareggiate), archeologi al lavoro. Camilli: «Studio preliminare, ma di grande importanza»


PIOMBINO Alluvione di fine ottobre con tutte le relative devastazioni causate dal fiume di fango e sassi da Populonia a Baratti. Poi l’inarrestabile erosione della costa. Dunque cantieri in corso. Al lavoro anche gli archeologi impegnati nel ripristino della falesia a ridosso della chiesina di San Cerbone, ma anche coinvolti in operazioni di ricerca su mura di cinta (di Populonia) sconosciute sino a questo momento; resti storici rivelati dall’alluvione e definitivamente scoperti dai lavori Asa per il recupero delle condotte di Populonia.

Più o meno nella stessa area dove, invece, il comune si occupa dell’intervento di pulizia per provvedere all’eliminazione del senso unico alternato (dopo “La Pergola”).

Diluvio e nuove scoperte. I tecnici dell’Asa sono in attesa di poter proseguire con l’intervento per l’acquedotto. Evidente come per qualunque cantiere nel golfo di Baratti, che sia del Comune o di Asa o di qualunque altra società di servizi, le operazioni debbano essere filtrate dalla Soprintendenza.

«I lavori vengono fermati se ci sono indagini da fare – spiega Andrea Camilli, funzionario della Soprintendenza archeologica della Toscana – comunque siamo già impegnati da tempo anche in quest’area su altre emergenze. Ora che la situazione sembra “più tranquilla” – prosegue Camilli – si interviene sui sentieri e in quelle aree dove sia necessario ripristinare la sicurezza stradale. Chiaramente lo scorrimento dell’acqua durante l’alluvione di fine ottobre ha provocato la formazione di grossi solchi sulla via della Romanella. Molte pietre rimosse – conferma il funzionario – e accumulate nel parcheggio dietro al ristorante sono state ripulite, catalogate e poi smaltite o riutilizzate. Però – ricorda Andrea Camilli – adesso sono state individuate anche tracce delle mura basse di Populonia, di cui non si conosceva l’esistenza. Una cinta muraria bassa che prosegue anche nel bosco e che riporta chiaramente segni di un incendio. Siamo ancora ai preliminari dello studio, comunque, pur nel disastro dell’alluvione, si è rivelata una tappa importante nella conoscenza della storia di Populonia. Il problema qui è sempre lo stesso, manca il controllo costante e si rischia che i reperti incustoditi vengano portati via...».

Altre emergenze in corso d’opera. «Sono stati fatti – dice ancora Andrea Camilli – diversi interventi d’emergenza dopo quanto accaduto per l’alluvione del 28 ottobre. Dal ministero, la Sovrintendenza ha avuto circa 100mila euro da destinare per il ripristino dei punti più critici a cominciare dagli edifici industriali della necropoli di San Cerbone. Ma è stato fatto il primo restauro sulle tombe monumentali, a partire dalla tomba dei Flabelli».

Erosione della costa. Mentre la Soprintendenza è impegnata nel ripristino della falesia da dove è stato rimosso il sarcofago del sesto secolo avanti Cristo (che poi andrà nell’aiuola dei Villini) e gli operai del Comune nell’area occupata dal bar a ridosso di San Cerbone, l’assessorato all’ambiente ha pronto un dossier sulle criticità della costa redatto insieme alla Protezione civile.

«Abbiamo fatto un riepilogo della sitazione – sottolinea l’assessore Marco Chiarei – anche di tutti i problemi emersi dopo l’alluvione sia per le dune che per le falesie della spiaggia
di Baratti. Con questo materiale, a breve, andremo in Regione per definire con chiarezza quali interventi si possono fare ed in che tempi». @ceciliacecchi



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news