LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CECINA - Museo archeologico di Cecina visite 3 ore a settimana
di Manolo Morandini
18 gennaio 2016 IL TIRRENO




Cecina, il museo archeologico di Cecina si può visitare solo la domenica dalle 15,30 alle 19 mentre il parco di Villa San Vincenzino è chiuso per due mesi


CECINA. Non resta che armarsi di pazienza. E aspettare una domenica pomeriggio. Non ci sono alternative. Il museo archeologico di Cecina si può visitare solo dalle 15,30 alle 19. Appena tre ore e mezzo alla settimana per ammirare un autentico gioiello in alabastro d’epoca romana: la statuetta di Iside. Un pezzo raro, in Toscana ne esiste solo un altro, esposto dopo un lungo restauro. Chiuso per due mesi, invece, il cancello del parco archeologico di San Vincenzino. Qui i visitatori non sono ammessi.


Dall’1 dicembre al 31 gennaio l’amministrazione comunale ha scelto di non accendere i riflettori su quello che dovrebbe tentare di rendere familiare ai cecinesi: un museo e un parco poco conosciuti. Aperto solo la domenica pomeriggio il museo e chiuso a Natale, Capodanno ed Epifania. Va peggio per il parco.

La struttura museale è di proprietà del Comune e gestita dall’associazione temporanea d’impresa composta da Il Cosmo, Capitolium e Itinera. Posto al primo piano di Villa Guerrazzi, ha un percorso di dodici sale con esposti alcune centinai di reperti dalla preistoria alle soglie del Medioevo. Il tutto nella cornice del nuovo allestimento, inaugurato lo scorso luglio, con pezzi inediti, realizzato con la supervisione della Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana. Pannelli didattici, illustrazioni e sistemazioni che riannodano il filo con il passato.
Un patrimonio archeologico confinato al di fuori della città, sperso nella campagna nel complesso di Villa La Cinquantina. Qui tutto ha un’aria dismessa. Tra interventi di riqualificazione non più rinviabili e soluzioni poco azzeccate. Tra queste la transenna che dovrebbe sbarrare il passo a chi si avventura nel parco della villa per visitare la tomba etrusca di Casaglia. La transenna è collocata all’ingresso del monumento, accessibile a tutti, senza alcuna protezione. In attesa di novità, intanto a ridosso dell’immobile spuntano delle impalcature. Si tratta dei lavori di consolidamento e risanamento del torrino e del parapetto pericolante di Villa La Cinquantina. Il cantiere ha preso le mosse nelle scorse settimane, affidato alla ditta Edil Cusa Srls di Rosignano per un importo di 31.964 euro.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news