LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - Le bandiere di S. Stefano raccontate in un libro
di Renata Viola
20 gennaio 2016 IL TIRRENO


PISA Tra i tesori custoditi dalla chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri si contano un centinaio tra bandiere e stendardi già restaurati. Si tratta di opere, per la maggior parte di provenienza moresca e turca, conquistate alle galere delle flotte magrebine e ottomane, nella seconda metà del sedicesimo secolo e nel diciassettesimo dalla flotta stefaniana. Da pochi giorni questa collezione di bandiere, forse la più importante a livello europeo, è diventata un prezioso volume. Edito da Cld di Pontedera, "Le bandiere della Chiesa dei Cavalieri di Santo Stefano di Pisa" sarà presentato venerdì alle 17 a Palazzo dei Cavalieri. L'opera, 260 pagine su carta patinata, nasce già tradotta in inglese. Curato da Marco Gemignani, docente di storia marittima militare presso l'Accademia Navale di Livorno, coadiuvato da un team di lavoro internazionale, il libro ha richiesto circa un anno e mezzo di lavoro. Per il suo contenuto, relativo alle vicende e al restauro di ogni bandiera, è da considerarsi un'opera storica, bella ed elegante da sfogliare. A ispirarla è stato monsignor Aldo Armani, rettore per 30 anni della chiesa dei Cavalieri, da pochi mesi dimissionario. «Al mio arrivo nel 1985 mi proposi di valorizzare la chiesa e furono proprio quelle bandiere ad attirare la mia attenzione - ricorda -. Con l'aiuto dell'allora Cassa di Risparmio facemmo un progetto per restituire le bandiere, restaurate, alla città e al mondo intero». La Soprintendenza dispose il restauro di circa cento opere, i lavori furono fatti a Volterra e durarono 10 anni. «In seguito la Fondazione Cassa di Risparmio provvide a finanziare la collocazione che prevedeva teche nuove - ha aggiunto don Armani -. Una trentina di queste bandiere tra cui lo stendardo granducale, non sono state ancora ricollocate. Grazie al bilinguismo, il volume è destinato ad esportare uno dei tesori della città». Nel corso dell'anteprima curata da Umberto Ascani, presidente della Fondazione dell'Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, il professor Gemignani ha ripercorso le tappe del "reclutamento" degli esperti. «Nel libro sono rappresentate 98 bandiere, di cui 84 di provenienza ottomana, 8 toscana del 5/'600 e altre 6 toscane, coeve dell'800. Per poter trattare tutte le tematiche - ha spiegato - sono stati necessari un conoscitore di storia del Mediterraneo dal '500 al '700, un esperto di restauro delle bandiere, un conoscitore di cultura islamica e un decifratore di scritte sulle bandiere. Durante gli studi abbiamo conosciuto un artista pisano, Delio Gennai , che da 30 anni si ispira a queste bandiere per le sue opere».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news