LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pantheon, si pagherà l’ingresso
Giuseppe Pullara
Corriere della Sera - Roma 20/1/2016

L’annuncio del ministro Franceschini. È il sito gratuito (finora) più visitato d’Italia

"Presto si pagherà l’ingresso al Pantheon, «non capisco perché debba essere gratuito», ha detto il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. Il monumento è uno dei più vistati della città insieme al Colosseo, ospita la tomba di Raffaello, Carracci e dei re d’Italia. Il consorzio per la tutela dei Fori per ora si ferma, perché la caduta della giunta Marino ha impedito di perfezionare l’accordo Stato-Comune.

È il monumento romano più bello e meglio conservato al mondo, è uno dei siti della Capitale più visitati dai turisti, dopo il Colosseo. È un’icona per tutti gli architetti di ogni tempo che nelle proporzioni perfette e nella distribuzione dei volumi hanno sempre visto un modello. Il Pantheon, capolavoro di Apollodoro di Damasco: la meraviglia del centro storico visitabile liberamente dalle 9 del mattino fino alle 19,30. «Presto faremo pagare un biglietto d’entrata» preannuncia il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. «Non vedo perché per visitare il Colosseo o i Fori si debba pagare un biglietto e per entrare nel Pantheon no. Certo, è una chiesa: ne parleremo con il Vicariato. Ma la mia intenzione è di introdurre un ticket, seppure moderato, per consentire la visita di uno dei gioielli dell’antica Roma. Oltre a finanziare la manutenzione del monumento, oggi visitato da quasi sette milioni di persone all’anno, servirà a controllare i flussi dei turisti in questi tempi così critici».
Il Pantheon è stato edificato nel 27 avanti Cristo dal genero di Augusto, Marco Vipsanio Agrippa, il cui nome in lettere di bronzo appare sul frontone. Adriano lo ha restaurato (118-126) e nel 609 l’edificio, alto come il diametro della cupola (46 e 43, 5 m.), ancora la più grande al mondo costruita in calcestruzzo non armato, fu trasformato in chiesa salvandosi così dalle devastazioni subite dalle antichità romane. Ospita la tomba di Raffaello e di due re d’Italia: Vittorio Emanuele II e Umberto I con accanto la regina Margherita. Ma vi sono, con altri, i resti del Vignola, di Annibale Carracci e di Arcangelo Corelli.
Lunedi sera, nel corso di una riunione conviviale organizzata al Caffè Greco dalla fondazione Roma Europea guidata da Cesare San Mauro, un avvocato un tempo nella politica capitolina, il ministro ha fatto un bilancio del suo operato biennale. Rispondendo poi ad alcune domande dei numerosi presenti, Franceschini ha preannunciato altre decisioni. «Di recente sono stato a Vienna – ha raccontato - ed ho dovuto pagare 7 euro per dare un’occhiata ad una biblioteca storica. Ma perché la nostra magnifica Alessandrina, così come altre biblioteche antiche, può essere visitata senza pagare? Anche in questo caso introdurremo un biglietto». Ma non è tutto: il ministro, tra i fondatori della Margherita e poi del PD, ha detto che «presto saranno utilizzati gli spazi vuoti che un tempo ospitavano botteghe artigianali al piano terra dell’edificio del San Michele, sul lungotevere presso Porta Portese, oggi occupato dagli uffici del ministero dei Beni culturali. Ci metteremo le botteghe storiche romane, che spesso hanno chiuso per affitti esagerati».
Allargando lo sguardo sulla scena nazionale, Franceschini ha detto che l’Italia deve puntare ad un turismo consapevole e redditizio, non a quello «mordi e fuggi» che la sta invadendo. «Deve essere un Paese per viaggiatori, piuttosto che una meta per visitatori frettolosi» ha affermato. Conservazione e valorizzazione: questa la linea d’impegno del ministero. Dei 13 milioni stanziati per ricostruire l’arena del Colosseo si sa. Un altro militare, il generale Curatoli, guiderà il restauro milionario di Pompei. Quanto alle 43 mila dimore storiche entrate in crisi per il ritorno alla tassazione comune, Franceschini ha detto che sarà alzato il livello della riduzione delle imposte per i proprietari mentre, al tempo stesso, lo Stato interverrà con maggiori e più frequenti contributi per le ristrutturazioni sempre a patto che tali dimore siano aperte al pubblico in giorni stabiliti.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news