LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Lappello di Italia nostra Il sindaco copi Firenze, stop a minimarket e kebab
Elisa Lorenzini
Corriere del Veneto 20/1/2016

VENEZIA. Fast food, kebabbari, souvenir a 1 euro in centro storico e phone center e asiamarket in terraferma. Negli ultimi anni il panorama commerciale veneziano drasticamente mutato a discapito delle attivit tradizionali, con un proliferare di negozi etichettati come indecorosi. Un problema che riguarda diverse citt darte e che finora non ha trovato risposta dal punto di vista normativo. Ma il vento sta cambiando. Ed ecco che Firenze, prima citt italiana, mette al bando questi negozi con un nuovo regolamento Unesco, che si appoggia ad alcune norme come il codice dei Beni Culturali, che prevede per i minimarket una superficie minima di 40 metri quadrati e una toilette di cortesia anche per disabili, o per i negozi di kebab il divieto di vendere prodotti surgelati.
A Italia Nostra Venezia il provvedimento piaciuto e ora si guarda con interesse ai vicini fiorentini, sperando in una normativa simile anche per Venezia. A noi veneziani queste regole interessano moltissimo, perch dimostrano che opporsi alla totale liberalizzazione possibile dice lassociazione Il nostro sindaco Brugnaro, assessore anche alla cultura, ne al corrente? I consiglieri comunali possono chiedere un intervento? O noi veneziani dobbiamo convivere con la trasformazione di calli e campi in centri di vendita di maschere, borse di finta pelle e oggettini di finto vetro di Murano?. Lamministrazione comunale veneziana, in realt, al momento non sta valutando interventi sulla scia di quelli fiorentini. La Municipalit di Venezia piuttosto scettica. vero che certe categorie di esercizi commerciali sono dequalificanti, ma con una normativa come quella fiorentina si rischia di tirare nella rete anche negozi buoni interviene il presidente Giovanni Martini per esempio a Venezia ci sono kebabbari validi, che svolgono un buon servizio, e altri fonte di degrado. Sono contrario a una normativa del genere se annulla lintera rete. Martini daccordo sulla necessit di fermare i negozi di souvenir a 1 euro. Ma questa non mi sembra una norma capace di individuare i negozi in base alla tipologia di articoli - continua - Il tema deve essere lunicit, la specificit di Venezia per salvaguardare il suo artigianato di qualit.
Guarda con favore ma anche con cautela al regolamento di Palazzo Vecchio il direttore di Confesercenti Venezia Maurizio Franceschi: Tutto quello che la normativa consente per evitare il degrado dove ancora non c e riqualificare le zone in cui invece c come via Piave, via Cappuccina e Venezia centro positivo, spiega. I sindaci dovrebbero intervenire con politiche attive e con provvedimenti limitativi ma ben ragionati, per evitare ricorsi al Tar, aggiunge il direttore. Per Franceschi necessario capire bene che cosa le norme permettano di fare e in quale misura e che cosa si intenda per degrado. Per il presidente di Ascom Venezia Roberto Magliocco, invece, la ricetta promuovere un turismo di fascia alta e porre incentivi ai negozi di qualit. Il provvedimento di Firenze positivo se non repressivo spiega il presidente va bene disincentivare i locali per le scommesse, penalizzare i bar con le slot, ma vanno agevolati i negozi di qualit attraverso una riforma dei contratti di affitto troppo cari nelle citt darte, ad esempio introducendo la cedolare secca.



news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news