LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L’Isis demolisce Sant’Elia a Mosul
Paolo Conti
Corriere della Sera 21/1/2016

«È la prima distruzione completa di un monastero cristiano in Iraq»
Il monastero di Sant’Elia era stato fondato nel 590 d. C. su una collina vicino a Mosul. Nel 1743, più di 150 monaci erano stati massacrati perché si erano rifiutati di convertirsi. Il complesso fu abbandonato, ma fino al 2014 erano ancora visibili 25 stanze e una cappella

«È la prima completa distruzione di un edificio cristiano decisa dall’Isis nei territori occupati in Iraq. Fino ad oggi il sedicente Stato islamico si era accanito contro i mausolei sciiti, cancellandoli scientificamente. Anche stavolta le macerie sono state portate via per cancellare ogni traccia di un culto antichissimo. La notizia è stata data con molta chiarezza dall’emittente curda Rudaw ».
L’archeologa Stefania Berlioz fa parte della missione italiana in Iraq da quattro anni al lavoro per il censimento dei beni culturali danneggiati in guerra sotto il coordinamento di Alessandro Bianchi e parla con evidente emozione dell’ennesima atrocità culturale decisa dall’Isis: l’abbattimento, probabilmente con bulldozer ed esplosivi, di ciò che restava del monastero di Sant’Elijah, pochi chilometri a Sud-ovest di Mosul, molto caro ai cattolici iracheni di rito caldeo. L’abbattimento (anzi: la vera e propria polverizzazione) risalirebbe, secondo alcuni calcoli in base ai rilievi fotografici satellitari, all’agosto-settembre 2014.
Dunque l’Isis ha deciso di distruggere anche i siti cattolici: «Per essere precisi, hanno anche abbattuto la tomba di Mar Behnam e Mart Sarah nel monastero di Mar Behnam, vicino Nimrud, ma si tratta solo della tomba, il monastero non ha subito danni».
Dear Mar Elijah (ovvero il monastero di Sant’Elia) era stato fondato nel 590 dopo Cristo su una collina che sovrasta Mosul.
Nel 1743, più di 150 monaci erano stati massacrati da un generale persiano perché si erano rifiutati di convertirsi. Il complesso era stato abbandonato ed era andato in rovina ma erano ancora visibili 25 stanze e una cappella. Infatti, spiega Stefania Berlioz, «il monastero era tuttora meta di un pellegrinaggio annuale da parte dei cattolici caldei in occasione della nascita del santo. La prova dell’attaccamento della comunità caldea a quella figura di santo è che gli è stata dedicata recentemente una nuova chiesa a Bagdad. Di tutto questo ha memoria storica padre Rebwar Basa, sacerdote iracheno dell’Ordine Antoniano di Sant’Ormisda dei Caldei, unico ordine religioso maschile della chiesa caldea cattolica, per molti anni in sede a Mosul».
L’archeologa precisa che Sant’Elijah «non è il più antico monastero cristiano in Iraq: quello è Mar Mattai (San Matteo), fondato nella metà del IV secolo, e oggi in area protetta dai Peshmerga curdi». Ma tutto questo non toglie alcuna gravità alla distruzione di quell’antico complesso.
Un segnale di grande pericolo per tutta la comunità caldea. E un ennesimo, violento e inquietante messaggio al mondo occidentale legato al cristianesimo.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news