LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trento, quando la città vende la propria memoria storica
Salvatore Mario Silvestri - Luca Malossini
Corriere del Trentino 21/1/2016

Recentemente sul Corriere del Trentino , l’architetto Michele Anderle ha offerto un’interessante e approfondita analisi sull’identità della città. Nel suo scritto il professionista considera «avvilente il lungo periodo di fine anno» in quanto fa emergere in maniera prepotente ed evidente la «mancanza di un’anima cittadina, dove l’amministrazione vende la propria memoria storica».
Sottoscrivo in toto tali dichiarazioni che aprono un dibattito non banale dentro la città. Si fa fatica a dividere la città degli uomini dalla città intesa come macchina produttiva di merci e consumi. È questo mescolamento di funzioni che suona stonato.
Leggo che il Comune si appresta a varare il nuovo piano commerciale e il nuovo piano regolatore. Non so se in fase di elaborazione venga presa in esame anche l’identità della città, il come sfruttare gli spazi. A prescindere, si tratta di una riflessione oggi fondamentale per evitare una deriva pericolosa verso un capoluogo piegato esclusivamente alle esigenze economiche.
Salvatore Mario Silvestri, TRENTO

Caro Silvestri,
l’architetto Anderle, nel suo intervento, ha messo il dito nella piaga andando ad abbracciare il tema della vocazione di Trento. Il prossimo piano regolatore, che proprio in queste ore si appresta a muovere i primi passi, dedicherà — stando alle dichiarazioni sia del sindaco Andreatta, sia dell’assessore all’urbanistica Biasioli — grande spazio alla vocazione del capoluogo. A livello di intenti, quindi, l’amministrazione sembra aver colto l’importanza dell’argomento. Vedremo sul campo l’applicazione della teoria.
Nella sua lettera, come nella riflessione lucida di Andreatta, si evidenzia la dicotomia tra il sacro (l’anima della città) e il profano (la mercificazione degli spazi). Non sarei così drastico nella suddivisione tra le due impostazioni. Meglio spingere verso un amalgama intelligente, aperta anche alle contaminazioni moderne.
Il «villaggio natalizio» non rappresenta la faccia peculiare della città. Diventa però un aspetto importante che, mischiato ai gioielli culturali, nel 2015 ha contribuito a portare in città oltre un milione di turisti. Un dato sul quale fare delle riflessioni perché l’«effetto mercatino» non potrà durare a lungo.
Il recupero e la tutela della memoria di una città è di vitale importanza per sviluppare la città del domani. Il passato non può però ingessare le trasformazioni: le deve piuttosto accompagnare rendendole malleabili e coerenti con la storia.
Luca Malossini



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news