LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scia unificata in tutta Italia, approvato il decreto
di Paola Mammarella
22/01/2016

La PA potrà bloccare i lavori entro 60 giorni; gli interventi realizzabili con questa procedura saranno individuati successivamente


22/01/2016 – Raddoppierà da trenta a sessanta giorni il termine entro cui le amministrazioni possono bloccare la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), ma in compenso i moduli saranno standardizzati in tutta Italia e ci saranno indicazioni precise per non commettere errori.

Questo, in sintesi, il contenuto della bozza di decreto per la semplificazione della Scia, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri in attuazione della Riforma Madia (Legge 124/2015).

Scia, come funzionerà
Il decreto, che modificherà l’articolo 19 della Legge 241/1990 sul procedimento amministrativo, prevede che la Scia possa essere utilizzata in tutti i casi in cui le Amministrazioni possono accertare la regolarità dell’attività senza dover effettuare valutazioni discrezionali.

La Scia dovrà essere accompagnata da autocertificazioni e, solo se richiesto dalla legge, dalle asseverazioni dei tecnici abilitati e dagli elaborati tecnici per consentire le verifiche.

L’attività potrà iniziare lo stesso giorno in cui si presenta l’istanza, ma nel caso in cui siano necessarie delle autorizzazioni espresse si dovrà indire la conferenza di servizi e attendere il via libera.

L’Amministrazione che, dopo aver ricevuto la Scia, accerti la presenza di violazioni di legge, eccesso di potere o incompetenza, entro sessanta giorni dovrà adottare un provvedimento di diniego di prosecuzione dell’attività. Il decreto propone di uniformare i termini per tutte le attività, cancellando il limite di trenta giorni al momento in vigore solo per l’edilizia.

Per consentire il rispetto dei tempi previsti, l’Amministrazione che riceve la Scia dovrà trasmetterla alle altre amministrazioni interessate entro cinquanta giorni in modo che possa ottenere un feedback ed eventualmente emettere il diniego entro il sessantesimo giorno.

Ricordiamo che, sempre in base alla riforma Madia, anche se i lavori iniziano, l’Amministrazione può annullare d’ufficio la Scia entro diciotto mesi.

La Scia dovrà essere presentata online allo Sportello unico per l’edilizia utilizzando un modello standardizzato, uguale in tutta Italia, che dovrà essere messo a punto entro un anno dall’entrata in vigore del decreto. Le Amministrazioni non potranno chiedere documenti aggiuntivi rispetto ai contenuti del modello standard. Se lo faranno potranno essere sanzionate.

Subito dopo la presentazione della Scia, sarà rilasciata una ricevuta da cui emergano in modo chiaro i termini entro cui l’Amministrazione è tenuta a pronunciarsi o si forma il silenzio – assenso.

Quando usare la Scia
In generale, il decreto spiega che l’uso della Scia è possibile per tutte quelle attività che non richiedono delle valutazioni discrezionali da parte delle amministrazioni.

Per raggiungere un maggior grado di certezza ed evitare contenziosi, sarà però varato un altro decreto che individuerà nello specifico tutti i provvedimenti soggetti a Scia. L’idea del Governo è quella di utilizzare la Scia per l’agibilità e il deposito dei progetti nelle aree a bassa sismicità e per tutti gli interventi minori nelle altre zone, ferme restando le autorizzazioni nelle zone ad alta sismicità.

Il decreto annuncia inoltre che lo stesso approccio di varare decreti ad hoc sarà utilizzato per definire con precisione i lavori soggetti solo ad una comunicazione preventiva e quelli per cui è invece richiesta una autorizzazione espressa. In questo ambito sarà valutata la possibilità di far decorrere i termini per la formazione del permesso di costruire con silenzio-assenso dal momento della presentazione dell'istanza e non dalla proposta del responsabile del procedimento.

http://www.edilportale.com/news/2016/01/normativa/scia-unificata-in-tutta-italia-approvato-il-decreto_49880_15.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news