LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Deregulation per gli orari dei musei, il piano per la Grande Brera a Milano punta sui privati
di Vincenzo Chierchia
21 gennaio 2016 Il Sole24Ore



Il Governo liberalizza gli orari dei musei dopo aver varato la riforma organizzativa, come ha annunciato oggi a Milano il ministro Dario Franceschini. «Nei prossimi giorni firmerò un decreto che permetterà ai direttori dei musei di estendere gli orari di apertura non solo al sabato ma anche in ambito infrasettimanale, perchè non è possibile definire un orario standard per tutte le città». Un nuovo tassello che va ad aggiungersi all’autonomia dei grandi musei statali, di cui 20 sono già gestiti da manager italiani e stranieri, mentre altri dieci siti saranno istituiti a breve. La deregulation degli orari giocherà un ruolo chiave, perchè si potrà modulare l’attività museale in funzione dei tempi dei flussi turistici, ad esempio, consntendo l’organizzazione di attività serali, ad esempio, come ha accennato di direttore di Brera, James Bradburne. L’obiettivo di Bradburne è di aprire Brera alla città, e agli investitori privati. Prevista una riorganizzazione dei biglietti con titoli di validità trimestrale (ingresso da 10 euro che consente di avere gratuitamente la tessera Amici di Brera per entrare gratis nel periodo previsto). Organizzazione di feste e avvenimenti coinvolgendo l’Orto botanico, l’Osservatorio astronomico e la Biblioteca Braidense. Riorganizzazione dell’esposizione per valorizzare i capolavori: Raffaello, Carracci, Mantegna e Caravaggio, ad esempio. Orari allungati. Istituzione di caffetterie e ristoranti, utilizzando dal 2018 anche il Palazzo Citterio, adiacente al sito museale. Nel palazzo saranno ospitate le collezioni Jesi e Vitali. Punto chiave il raccordo con i privati e Franceschini ha ricordato l’importanza dei benefici del tax credit. Oltre ai privati finanziatori esistenti e agli Amici di Brera si sta costituendo anche l’Associazione partner di Brera indirizzata alle aziende. In decollo poi la America friends of Brera per raccogliere fondi nell’area nord-americana. La Pinacoteca di Brera venne istituita nel 1776 da Maria Teresa d’Austria insieme all’Accademia di belle arti. Nel 2015 il polo museale si è classificato al 23° posto in Italia - nella graduatoria Mibact - con poco più di 285mila visitatori (270mila nel 2014)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news