LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeologia, rivolta contro il ministro Franceschini: "Ha tolto a Taranto la soprintendenza"
di ANTONIO DI GIACOMO
24 gennaio 2016 la Repubblica



Polemica in Puglia per la decisione del ministero di spostare a Lecce la struttura. Il senatore fittiano Liuzzi: "La soprintedenza tarantina è attigua al museo nazionale Marta, che conserva i famosi Ori"

La nota del ministero per i Beni culturali è laconica, ma sufficiente per accendere la polemica: la soprintendenza archeologica chiuderà la sua sede a Taranto. «Ecco cosa cambia in Puglia con i decreti di riorganizzazione del Mibact presentati dal ministro Dario Franceschini nel corso della cerimonia di avvio di Mantova capitale italiana della cultura 2016», è scritto nella nota del ministero diffusa che, nel dettaglio, ridisegna la geografia delle nuove soprintendenze ora accorpate per competenze, a cominciare dalla «soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari, con sede a Bari». E ancora: «La soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, con sede a Foggia» e infine l’omologa per le province Brindisi, Lecce e Taranto, con sede a Lecce. Via da Taranto, insomma.

«Al Polo museale della Puglia - conclude la telegrafica comunicazione del Mibact - sono aggiunti: l’Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia e il Chiostro del Convento di San Domenico, a Taranto». Ma tant’è. E mentre la bacheca Facebook del ministro Franceschini è sommersa da post di protesta per il caso Taranto, il senatore Piero Liuzzi, capogruppo dei Conservatori e riformisti in commissione Cultura di Palazzo Madama: promette battaglia «Il ministero non può cancellare con un colpo di spugna un secolo di soprintendenza archeologica a Taranto». E anticipa: «Giovedì prossimo, durante l’audizione del titolare del dicastero, presso le commissioni riunite di Camera e Senato solleverò l’obiezione invitando Franceschini a riflettere sull’opportunità dello spostamento».

Non meno critica una addetta ai lavori come l’archeologa Raffaella Cassano, che osserva: «Non entro nel merito dell’accorpamento di competenze, ma trovo del tutto inopportuna la chiusura della sede di Taranto della soprintendenza archeologica, costretta al trasferimento a Lecce. È un’istituzione culturale con una storia antichissima, che comincia alla fine dell'Ottocento con l’arrivo a Taranto nel 1880 dell’archeologo Luigi Viola e poi proseguita con straordinari funzionari come Quintino Quagliati e Ciro Drago. È dal loro lavoro, del resto, che è nato il Museo archeologico e l’attenzione all’archeologia della città. Non si può disperdere un patrimonio vivo, ancora di più in una città come Taranto che avrebbe invece bisogno di un irrobustimento delle delle sue istituzioni culturali».

Motivazioni condivise peraltro ancora dal senatore Liuzzi: «Il de profundis per la bistrattata
capitale della Magna Grecia ora è lo Stato a recitarlo. Perché Taranto è più baricentrica, ha competenze archeologiche che vanno ulteriormente sviluppate ed è attigua al museo nazionale Marta, che conserva i famosi Ori. E, non da ultimo, vive una condizione di estrema precarietà socioeconomica che la perdita della secolare sede di tutela archeologica per l’intera Puglia finirebbe soltanto per accentuare ancora più drammaticamente».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news