LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Non più nozioni ma amare o rifiutare con discernimento Ecco cos'è cultura oggi"
MASSIMO VANNI
30 gennaio 2016 LA REPUBBLICA




QUEL sottile desiderio di sentirsi capitale. Inconfessato, rimosso eppur riemergente. Firenze festeggia il 150° compleanno della Nuova Antologia alla presenza del Capo dello Stato. E con la rivista di "scienze, lettere ed arti" fondata il 31 gennaio 1866, in piena Firenze capitale del Regno, la città celebra anche il proprio desiderio di essere. Non più capitale politica, ma almeno culturale. Certo, neppure per le città è facile realizzare i propri desideri. Mai compleanno però fu più profetico: "Scenari per il XXI secolo" s'intitola del resto il volume speciale di 400 pagine voluto per il compleanno della rivista che affonda le radici nell'Antologia di Gian Pietro Vieusseux, pubblicata a Firenze dal 1821 al 1832, e che nella seconda metà del secolo scorso trova un direttore d'eccezione come Giovanni Spadolini. La cui opera rivive in Cosimo Ceccuti, che dirige l'omonima Fondazione.

E in fondo quel sottile desiderio rivive nello stesso progetto di presentare il futuro che ci aspetta. E di farlo con una enciclopedia del domani costruita chiamando i luminari di ogni settore alla festa di compleanno: da Umberto Eco a Tullio De Mauro, da Antonio Paolucci a Tomaso Montanari, da Giovanni Sartori a Michele Ciliberto, da Franco Cardini a Giuseppe De Rita. Una festa inaugurata alla presenza del Capo dello Stato oltretutto. Presenza silenziosa per la verità, visto che il presidente Sergio Mattarella si è tenuto alla larga dai microfoni di Palazzo Vecchio. Ma pur sempre una presenza presidenziale, davanti alla quale hanno svelato i proppri scenari alcuni "enciclopedisti".

«Interlucutore dei centri di formazione è lo Stato ma oggi non basta più. C'è un radicale mutamento demofragico nel nostro Paese e l'Europa deve diventare il nuovo interlocutore. Per questo serve una nuova rivoluzione copernicana», dice Ciliberto, direttore dell'Istituto per gli studi sul Rinascimento. «Tra il 1989 e il 2009 abbiamo conosciuto la globalizzazione come crescita illimitata, dove il mercato prendeva il posto della politica. Poi però abbiamo visto gli eccessi della finanziarizzazione. La sfida dei prossimi 15-20 anni è quella dello sviluppo sostenibile e su questo l'Europa può giocare un ruolo, malgrado sia oggi considerata a rischio», dice anche l'economista Alberto Quadrio Curzio. Secondo l'ex premier Giuliano Amato invece «il mondo è in grave deficit culturale e può cadere preda dell'insolubilità dei suoi problemi. Perché la realtà non si può leggere se non la si può discernere. Per fortuna molti italiani, anziché tornare ai beni materiali, si stanno indirizzando verso la cultura: gli studi dicono che si stanno moltiplicando gli abbonamenti ai teatri e ai musei».

Cos'è però la cultura oggi? «È amare o rifiutare con fondamento, non il semplice possesso di nozioni», avverte il critico Claudio Magris. Convinto che un odontoiatra può fare cultura come un critico letterario, «dipende da come svolge il suo lavoro». Il fisico Luciano Maiani si richiama all'ex giudice di Mani pulite, Borrelli: «Ricerca, ricerca, ricerca», è il suo credo. E vale per il mondo subatomico come per la caccia «ad altra vita pensante nell'Universo». Un viaggio nel quale, avverte la presidente della Rai Monica Maggioni, «la Tv e la Rai possono avere lo stesso ruolo della Nuova Antologia, ruolo nazionale e di inclusione». Perché in un mondo in cui si moltiplicano le possibilità di contatto, è lo scenario di Maggioni, «abbiamo ancora bisogno di punti di riferimento e luoghi di affidabilità, quindi di servizio pubblico».

Sempre tenendo presente però, come dice Giorgio Giovannetti che per la Nuova Antologia ha curato l'edizione del 150mo, «che il miglior modo di celebrare il passato è guardare al futuro ». E il sindaco Dario Nardella, da buon renziano, lo accontenta subito: «Il percorso di riforme istituzionali evocato da Spadolini nel 1987 sta giungendo a pieno compimento».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news