LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Marruvium, l’antica città mostra tutti i suoi tesori
di Nino Motta
30 gennaio 2016 IL CENTRO

SAN BENEDETTO DEI MARSI San Benedetto sorge su una città, Marruvium, non meno importante, in epoca romana, di Alba Fucens. Lo scrittore latino Plinio la definì «splendidissima civitas Marsorum». Riportare alla luce l'intera città, come è avvenuto per Alba, non è possibile. Si dovrebbe radere al suolo il paese. Tuttavia gli scavi, condotti finora, con molta cautela, dalla Soprintendenza ai beni archeologici d'Abruzzo, hanno portato alla luce resti di edifici pubblici e privati, con pavimentazioni a mosaico, strade basolate, due monumenti funebri (i Morroni), una domus, le terme e l'anfiteatro. Insomma quanto basta alle persone, alle quali la Soprintendenza darà domani, a partire dalle 15, l'opportunità di visitare il sito, di fare un tuffo nel passato e di immaginare di ritrovarsi nell'antica Marruvium, come suggerisce la Soprintendenza, che ha titolato l'iniziativa "Abitare in una città romana". Le condizioni abitative di allora non si discostavano molto dalle nostre. Mentre i ricchi si potevano permettere una bella villa, la domus, con tutti i confort, i più poveri dovevano accontentarsi di un appartamentino (cenacula) all'interno di palazzoni (insulae) di più piani. Al pianterreno, le insulae potevano avere un solo appartamento, con caratteristiche simile alla domus, oppure le tabernae, i negozi, che si aprivano sulla strada ed erano coperte da un portico. Anche allora, come oggi, imperversava la speculazione edilizia. I palazzinari, per fare soldi, economizzavano sullo spessore dei muri e sulla qualità dei materiali. E le case spesso venivano giù. Sono passati 2mila anni, ma, come si vede, sotto il sole niente di nuovo. Superate le riserve sull'opportunità di eseguire degli scavi nel centro abitato, oggi San Bendetto, consapevole dei vantaggi che l'economia locale ne trarrebbe, sembra avere imboccato la strada della valorizzazione dei resti dell'antica Marruvium. «Così», osserva Emanuela Ceccaroni, funzionaria della Soprintrendenza e responsabile degli scavi nella Marsica, «negli interventi edilizi recenti si è cercato di conciliare le esigenze attuali con la necessità di salvaguardare i resti del passato». Gli altri appuntamenti in programma, a febbraio, per avvicinare i cittadini all'affascinante mondo dell'archeologia sono: il 2, pratiche di restauro per i bambini e il 9 per gli adulti, nel laboratorio della Soprintendenza al Museo Paludi di Celano; il 4, visita ai Cunicoli di Claudio e il 18, incontro sempre a Museo Paludi sul tema: "A febbraio, un tempo, si onoravano i defunti". Gli incontri dalle 14.30 alle 17.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news