LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sul Matanna una grotta di tesori archeologici
31 gennaio 2016 IL TIRRENO



Al Gruppo Archeologico Camaiore arrivano anche i complimenti del sindaco, Alessandro Del Dotto: «L'attività del Gruppo Archeologico dà prestigio all'intera comunità di Camaiore e per questo non posso che ringraziarli tutti. Siamo convinti che si debba proseguire nel solco di questo rinnovato rapporto con il rinato Civico Museo Archeologico per il bene del magmatico panorama culturale camaiorese. Bisogna aprire le porte a chi ha competenze e passione per poter valorizzare la storia della nostra città».CAMAIORE Un'altra importante scoperta archeologica sulle colline di Camaiore da parte di alcuni soci del Gruppo Archeologico Camaiore, durante una escursione ad una grotta posta sotto il Monte Matanna, in località Ripradina. La grotta, che si trova a quota 850 metri di altitudine era già stata individuata nel 1978: gli escursionisti e appassionati di archeologia di Camaiore hanno fortuitamente rinvenuto tra il materiale di uno scavo operato da clandestini, 6 selci microlitiche, alcune parti di monete molto consunte (5 piccoli frammenti) e illeggibili e una piccola moneta intera di epoca romana (tra quelle consunte in una si legge il nome dell'imperatore Costantino) probabili offerte votive, un probabile frammento di chiodo e 2 frammenti metallici non identificabili. «Vista la posizione dei reperti, molto in vista e considerata la situazione di emergenza, i soci hanno provveduto a raccoglierli e a consegnarli direttamente al museo archeologico di Camaiore alla responsabile Marzia Bonato - racontano i protagonisti del ritrovamento - dopo aver immediatamente segnalato il recupero alla Soprintendenza». I soci del gruppo ritengono che «la grotta sia stata oggetto di uno scavo effettuato con poca perizia alcuni anni fa, anche se non si può comprendere il vero interesse degli scavatori che hanno lasciato i reperti archeologici in bella mostra tra i detriti del materiale di risulta e che sono stati poi raccolti dal Gruppo Archeologico. Forse erano in cerca di residui bellici, visto che poco sopra, si trovano trincee della seconda guerra mondiale. Il materiale consegnato al museo, che ad una prima analisi sembrerebbe databile al neolitico ma non è da escludersi anche un periodo più antico, mentre sull'unica moneta romana leggibile si legge il nome di Costantino imperatore. Tutto il materiale sarà ovviamente esaminato attentamente dalla dottoressa Marzia Bonato e non è escluso che in futuro si possa procedere con una campagna di scavo al fine di appurare le effettive potenzialità archeologiche di questo nuovo sito che si aggiunge ai molti ritrovati nel passato. Una nota positiva è sicuramente lo spirito collaborativo, da sempre auspicato, che si sta sempre più consolidando tra l'amministrazione comunale, il museo e il Gruppo Archeologico, che con il 2016 raggiungerà i 38 anni di attività sul territorio di Camaiore e al quale si devono quasi tutte le scoperte che oggi sono riportate nella struttura museale e tra le ultime ricordiamo il sito etrusco o ligure- apuano del Monte Riglione e la recente scoperta dell incisioni rupestri di Greppolungo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news