LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Inceneritore a Paestum, interviene la Regione
04 febbraio 2016 La Repubblica




«PRENDEREMO in seria considerazione le questioni riportate dal sindaco, esaminando tutte le problematiche ». Fulvio Bonavitacola, assessore regionale all'Ambiente, risponde a Italo Voza, primo cittadino di Capaccio Paestum, che si oppone alla costruzione di un impianto a biomassa nell'area della sua città. «I procedimenti per la realizzazione - prosegue Bonavitacola - sono precedenti all'insediamento dell'attuale giunta». Per questo tipo di strutture, che producono energia sotto le soglie minime di potenza, non è richiesta nessuna autorizzazione ambientale. «La Regione -continua l'assessore- ha avviato conferenze di servizio sulla vicenda e, non avendo raggiunto l'unanimità dei consensi, ha rimandato il tutto al governo centrale». Il Consiglio dei ministri ha così approvato la costruzione dell'impianto, affidata alla Biocogein srl, purché si rispettino le prescrizioni dell'Istituto superiore di Sanità. «Non trascuriamo, quindi, l'importanza ambientale del territorio - conclude Bonavitacola alla luce di fattori rilevanti, come la tutela della qualità dell'aria e degli effetti del trasporto del materiale combustibile». Una notizia che getta acqua sul fuoco per i comuni e i comitati nella Piana del Sele pronti alla protesta ad oltranza. Il sindaco Voza rilancia: «Costruire un inceneritore nella terra della Dieta mediterranea, tra caseifici e archeologia è inaccettabile ». Un impianto per la produzione energetica dalla biomassa (componenti organici) a meno di sette chilometri dai templi greci, «è un suicidio per la nostra terra, votata al turismo e all'agricoltura d'eccellenza». Voza ha avanzato un ricorso al Consiglio dei ministri, affidato ad uno studio legale romano. E punta il dito anche sulla Regione: «Forse a Palazzo Santa Lucia non sanno che il luogo su cui dovrebbe sorgere lo stabilimento presenta delle irregolarità, sulle quali abbiamo informato la Procura di Salerno». Il terreno in questione, 20 mila metri quadri, è una proprietà privata agricola in un'area detta Sorvella. «Dalle carte - dice il sindaco - risulta che il proprietario abbia firmato un compromesso di quattromila euro con la Biocogein, che vincola la proprietà». E fin qui, nulla di irregolare. Ma lo scorso giugno, l'Ufficio tecnico di Capaccio, guidato dall'ingegner Vincenzo Criscuolo, effettua un controllo sul terreno, riscontrando diversi problemi. Voza non ha dubbi: «C'è stata una lottizzazione abusiva accertata: il proprietario ha diviso la sua terra, rivendendola a terzi». A luglio, il Comune decide di allertare la Procura salernitana. Ma, in sette mesi, non arriva risposta. Segue un'ulteriore sollecitazione, inviata martedì. Il sindaco ha fiducia: «Aspettiamo che la magistratura faccia il proprio corso ».





news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news