LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Colosseo: restauro terminato, inaugurazione dopo Pasqua
Antonello Cherchi
Sole24ore, 05/02/2016

La primavera del Colosseo è imminente. Scoccherà poco dopo quella del calendario. Dopo Pasqua l’Anfiteatro più famoso del mondo si presenterà nella sua nuova veste, quella tirata a nuovo grazie al restauro avviato a luglio 2013 con la sponsorizzazione da 25 milioni del patron della Tod’s, Diego Della Valle. I lavori del primo appalto da 6,5 milioni - che prevedeva la ripulitura delle facciate esterne - sono terminati e si stanno smontando gli ultimi ponteggi. Dopodiché si passerà a sistemare la cancellata, che percorrerà l’intero perimetro del monumento.

Agli inizi di aprile - con un ritardo di un mese sulla data di fine lavori, prevista per il 4 marzo - il mondo potrà, dunque, ammirare il Colosseo rimesso a nuovo.

In anteprima abbiamo potuto visitare per il Sole 24 Ore i lavori effettuati. A farci da guida il capo cantiere, Gaetano Correra, il quale ha coordinato le maestranze dell’impresa Aspera di Genova che ha effettuato l’intervento (Aspera è subentrata alla romana Gherardi, che aveva vinto l’appalto e poi ha effettuato una cessione di ramo d’azienda). «Il restauro - spiega Correra - è partito con un trattamento biocida, successivamente sono stati trattati i ferri della struttura e poi si è passati alla vera e propria pulitura realizzata con acqua nebulizzata, che ha liberato il monumento della fuliggine provocata dagli agenti atmosferici e dai gas di scarico delle automobili. L’ultima fase è stata quella della rimozione dello sporco mediante spazzole. Dopodiché sono stati fatti lavori di stuccatura e di consolidamento».

L’intervento ha richiesto 25 restauratori, tra i 6 e gli 8 operai edili e 10-12 ponteggisti, i quali hanno dovuto, in varie sequenze nel corso di questi ultimi due anni e mezzo, tirar sù oltre 24mila metri quadri di ponteggi, raggiungendo con le passerelle metalliche i 52 metri di altezza massima del Colosseo.

La differenza fra il vestito nuovo e quello ancora offuscato del Colosseo è ampiamente percebile passeggiando lungo i ponteggi ancora in piedi: le facciate esterne sono ritornate al loro splendore e contrastano con il nero degli ambienti interni. Per vedere il resto del Colosseo tirato a lucido (ma non le pareti interne, che non sono interessate dal restauro targato Della Valle) bisognerà aspettare ancora qualche anno. A breve dovrebbe, infatti, partire la gara per la realizzazione del centro servizi nell’area antistante l’Arco di Costantino e ancora dopo quella per la sistemazione degli ipogei e dell’impianto di illuminazione. Presubilmente - salvo lungaggini burocratiche o ricorsi al giudice amministrativo - l’operazione dovrebbe concludersi nel 2018. Ma già da dopo Pasqua il colpo d’occhio sarà notevole.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news