LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CARRARA.Parco della Padula, cantiere infinito
05 febbraio 2016 Il Tirreno


Sopralluogo e protesta di Assemblea Permanente e Carrara Bene Comune: i lavori dovevano essere conclusi già da un pezzo


Assemblea Permanente e Carrara Bene Comune, insieme ad alcune associazioni del territorio, riaccendono i riflettori sul parco della Padula. Prima il sopralluogo e poi la protesta: “La Padula non è merce di propaganda”. Una passeggiata attraverso un cantiere a cielo aperto , in mezzo a ruspe e operai che finalmente sono tornati al lavoro per portare a termine il progetto Piuss.
Sì perchè da qualche tempo alla Padula sono riprese le opere che dovrebbero trasformare Villa Fabbricotti in un museo di ultima generazione e riqualificare l'intero parco. Un intervento lungo e travagliato, segnato da innumerevoli “stop and go”, come in una gara di Formula Uno. Assemblea Permanente e Carrara Bene Comune, con il supporto delle associazioni Siamo Carrara, La Svolta e Fare comunità hanno fatto visita ieri mattina al parco più discusso di Carrara, dove i cantieri sono aperti dal 2009 e non è dato sapere quando chiuderanno. Sì perchè la data indicata sui cartelloni per la fine lavori, è il 24 dicembre 2015: qui invece operai e mezzi sono ancora all'opera perchè l'intervento è tutt'altro che concluso. «Hanno ripreso le opere ad aprile 2015, avrebbero dovuto terminare a Natale ma come si vede non è stato così» spiega Barbara Bertocchi, di Assemblea Permanente, sottolineando lo stato di abbandono e inaccessibilità in cui versa il parco.
Al di là dei tempi, a non convincere del tutto sono anche le scelte progettuali per la sistemazione della Padula: «E' un progetto che già sulla carta si preannunciava troppo invasivo. Stanno realizzando un monumento ai servizi igienici e un punto informazioni imponente, che poteva tranquillamente essere ospitato all'interno della villa» spiega Claudia Bienaimè, nella doppia veste di consigliera comunale e architetto. Un occhio attento, quello dell'esponente dell'opposizione, al quale non potevano sfuggire le strutture metalliche che spuntano sul tetto di Villa Fabbricotti: «Sono gli impianti di condizionamento dell'aria, sono certa che la Soprintendenza non potrà autorizzare dei mostri di quel tipo, che dimostrano la poca attenzione dei tecnici del comune» aggiunge la Bienaimè.
Al di là delle critiche, c'è poi un paradosso sotto gli occhi di tutti: anche una volta completato – non si sa quando - il Piuss, il parco potrebbe rimanere inaccessibile, almeno dalla zona di Potrignano, e questo perchè il “nuovo ponte” costruito nel 2003 deve essere sistemato. Secondo la stima snocciolata lo scorso aprile dall'assessore Massimiliano Bernardi servirebbero 16 mila euro, ma l'intervento non è inserito nel Piuss: «Contestiamo che il ponte sarà l'ultimo dei lavori, cosa che prolunga l'inagibilità del Parco e che qui c'è una Ludoteca pronta all'uso che viene tenuta chiusa perchè nel resto del parco i cantieri sono ancora aperti» spiega Maria Grazia Contarini militante dell'Assemblea Permanente e architetto. Obiezioni che potrebbero tradursi in missive alla Soprintendenza dei Beni Artistici e Architettonici per segnalare i condizionatori a vista sul tetto di villa Fabbricotti e altri interventi esteticamente discutibili.
Anche per questo Assemblea Permanente ha apposto sulla rete di recinzione del cantiere di villa Fabbricotti lo striscione “ La Padula non è merce di propaganda”, un messaggio comparso ieri mattina anche sulla recinzione degli Animosi, nella variante “Il teatro non è merce di propaganda”.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news