LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GORIZIA - Torrenti conferma: «I musei nell’Erpac»
Il Messaggero Veneto 05 febbraio 2016

«Gorizia dovrà diventare il capoluogo della cultura: su questo aspetto deve puntare per centrare il rilancio». Lo ha detto l'assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti, intervenendo l'altra sera all'assemblea di circolo del Partito democratico di Gorizia. L'esponente della giunta Serracchiani è stato invitato dalla segreteria goriziana dei democratici per parlare soprattutto della riforma che porterà i Musei provinciali a confluire nel costituendo Erpac, l'ente regionale per la promozione delle attività culturali. Un'istituzione che, come confermato da Torrenti, «avrà la propria sede a Gorizia, che non sarà soltanto un ufficio di rappresentanza. Ci sarà un comitato scientifico con un direttore e una commissione speciale che si occuperà in maniera specifica dei Musei provinciali, con componenti indicati direttamente dal territorio».

Alla guida dell'istituzione museale sarà confermata l'attuale sovrintendente Raffaella Sgubin, mentre resta da chiarire il destino del patrimonio artistico oggi gestito dalla Provincia: Torrenti ha ribadito la validità della proposta che porta alla nascita dell'Erpac, anche se il presidente dell'ente intermedio Enrico Gherghetta e i sindaci dell'Isontino continuano a lavorare all'ipotesi di una fondazione, che erediti dalla Provincia la proprietà dei beni mobili. L'assessore regionale ha comunque garantito che «il patrimonio artistico resterà vincolato ai Musei e dunque al territorio, mentre gli immobili, in base alla legge sul riordino degli enti locali, passerà alla Regione». Nell'ambito della costituzione del nuovo ente per la gestione delle attività culturali, che comprenderà anche Villa Manin, dovrebbero trasferirsi proprio da Codroipo al capoluogo isontino i corsi di restauro tessile e del libro. Torrenti ha poi allargato il raggio della propria analisi sul ruolo di Gorizia, ricordando come «la precedente giunta regionale abbia massacrato il capoluogo isontino sul piano culturale» e annunciando prospettive buone per la Fondazione Coronini, grazie ad alcune operazioni immobiliari e al rilancio di Villa Louise, per il cui recupero la Regione ha stanziato 3 milioni di euro, erogati su base decennale: la storica dimora di largo Culiat diventerà un incubatore di imprese artistiche, con residenze destinate ad accogliere artisti provenienti anche dall'estero. (chr.s.)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news