LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una carta "da export": la Lombardia paga un milione e mezzo per adottarla
DIEGO LONGHIN
06 febbraio 2016 La Repubblica




NON si tratta solo di esportare un prodotto, ma di conquistare nuovi clienti, pronti a pagare cifre importanti per far gestire a chi lo ha inventato e sviluppato vent'anni fa a Torino un servizio che funziona. Il Comune di Milano e la Regione Lombardia non hanno copiato il prodotto, ma hanno preso il meglio sul mercato pagando all'Associazione Torino Città Capitale Europea 1 milione e mezzo di euro per coprire le spese di lancio della Carta musei in Lombardia fino a tutto il 2016.

«La collaborazione proseguirà anche dopo», sottolinea Francesca Leon, responsabile dell'Associazione. Anzi. Si immagina già un secondo atto. Ora i due abbonamenti si "parlano": chi ha quello piemontese può acquistare a prezzo scontato quello lombardo e viceversa. «Nel 2016 vogliamo arrivare ad una formula integrata, che si andrà ad aggiungere a quelle esistenti, per dare l'accesso a tutti i siti di entrambi i circuiti», spiega Leon. Trattative già aperte, poi, con la Liguria e con la Valle d'Aosta per replicare lo strumento nelle due regioni. In prospettiva nelle casse dell'Associazione, fondata dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino con l'aiuto della Fondazione Crt, entreranno altre risorse. E la testa rimarrà a Torino, dove già oggi si gestisce sia il circuito piemontese sia il circuito lombardo.

Agli assessori alla Cultura della Regione, Antonella Parigi, e del Comune, Maurizio Braccialarghe, spunta il sorriso: non ci sono emergenze da affrontare e conti da ripianare. Anzi. Si fa business con la cultura, si esporta prodotto e conoscenza.

Un punto su cui insiste la stessa Leon: «Abbiamo venduto il nostro know-how - sottolinea la direttrice dell'Associazione dove lavorano 21 persone - siamo partiti nel luglio del 2014 con il primo accordo tecnico-politico, a maggio del 2015 l'embrione del circuito era pronto. L'intesa con la Lombardia prevede che lo sviluppo e la gestione siano a carico nostro». Da qui il pagamento del milione e mezzo di euro. Anche perchè replicare l'esperienza senza il supporto di chi lo ha già fatto sarebbe costato di più alle casse dell'ente guidato da Roberto Maroni. «I modelli che seguiremo con Valle d'Aosta e Liguria saranno analoghi», aggiunge Leon.

L'Abbonamento Musei è un fiore all'occhiello che Torino e il Piemonte possono vantare, tanto che l'assessore Braccialarghe non manca mai di citarlo negli incontri romani e ai tavoli del ministero dei Beni Culturali. Lo stesso ministro Dario Franceschini si è mostrato più volte interessato alla formula. «Abbiamo discusso la questione - racconta Braccialarghe - il ministro è interessato alla nascita di circuiti sotto forma di Carta musei, c'è un problema di armonizzazione dei diversi sistemi ». Problema che l'Associazione ha dovuto affrontare anche per studiare il "pacchetto Lombardia": una distribuzione demografica diversa rispetto al Piemonte, un'offerta culturale meno concentrata a Milano, ma più spezzettata nelle diverse province.

Possibile immaginare una Carta musei nazionale con la testa a Torino? «Sarebbe un sogno», risponde Leon. E poi: «I canali di comunicazione con Roma sono aperti, ma è complicato immaginare un Abbonamento Musei Italia. La formula funziona su aree circoscritte, quando si possono visitare musei vicini, tecnicamente per zone di prossimità. Prima il Piemonte, poi la Lombardia, poi il Piemonte e la Lombardia insieme». A cui si aggiungeranno Liguria e Valle d'Aosta, facendo nascere la carta Nord Ovest. E la testa sarà sempre a Torino.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news