LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Federici: «Sì ai restauri nelle torri ma all’Asinara serve l’acqua»
di Gavino Masia
06 febbraio 2016 La Nuova Sardegna



Il presidente del Parco: «Ancora non sono stati avviati i lavori per l’adeguamento della rete idrica» La Conservatoria delle coste ha pubblicato il bando per progettare interventi sulle fortificazioni


PORTO TORRES. La Regione, attraverso l’Agenzia Conservatoria delle coste, ha pubblicato un bando per l’appalto per la progettazione dei lavori nelle torri di Cala d’Oliva, Cala d’Arena e Trabuccato, nel Parco nazionale dell’Asinara. L’entità dell’appalto è di 170mila euro e prevede anche assistenza geologica, archeologica, direzione lavori, coordinamento della sicurezza e restauro conservativo delle tre torri. La progettazione dovrà essere sviluppata nel rispetto delle esigenze e degli indirizzi stabiliti nel documento preliminare approvato con determinazione del commissario straordinario della Conservatoria, Giorgio Onorato Cicalò , e l’affidatario dell’incarico dovrà svolgere un approfondimento del rilievo piano altimetrico delle zone interessate dagli interventi, l’esecuzione di indagini strutturali, geologiche e geotecniche e l’elaborazione del progetto preliminare. L’importo presunto dei lavori è pari a 587mila euro, comprensivo degli oneri di sicurezza. La torre di Cala d’Oliva è stata costruita nel 1600 e restaurata nel 2001 dalla Soprintendenza. La torre di Trabuccato risale al 1610 e venne restaurata nel 1834, mentre quella di Cala d’Arena è stata costruita nel 1610, distrutta nel 1637, restaurata nel 1720 e abbandonata a metà ‘800. Torri d’avvistamento che hanno fatto la storia dell’isola parco, e che la Regione vuole ora restaurare, mettendo in gara d’appalto la progettazione, per fare in modo che i visitatori possano ammirare altre attrazioni importanti che offre l’Asinara. Nella programmazione di sviluppo dell’isola ci sono però delle altre priorità che sono ferme al palo, ovvero il sistema idrico integrato che possa far vivere senza problemi operatori turistici e visitatori del Parco in tutte le stagioni dell’anno. Nei mesi scorsi la Regione aveva infatti pubblicato la determinazione in cui delega il Comune di Porto Torres per l’intervento di adeguamento del sistema idrico integrato a Cala d’Oliva, una quota di circa 3,2 milioni inserita nel programma di opere infrastrutturali nelle aree di crisi, ma allo stato attuale non è stato avviato alcun intervento. «Mi vanno bene tutte le iniziative che mirano a valorizzare il territorio del’Asinara – dice il presidente dell’Ente Parco Pasqualino Federici –, però ci sono delle priorità che vanno rispettate: non v’è dubbio che l’emergenza assoluta del Parco sia l’inizio dei lavori per la sistemazione del complesso idrico, senza il quale non è possibile alcun sviluppo». Federici ricorda di aver sollecitato questi lavori dal primo giorno del suo mandato e in tutte le sedi istituzionali: «A tutt’oggi
devo constatare che il progetto è fermo, e ciò mette in discussione, vanificandolo, ogni altro progetto di sviluppo». Una storia infinita che va avanti dal 2013, con l’invio alla Regione delle prime schede progettuali sull’idrico, e che rischia di mettere in pericolo la stagione estiva.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news